/ Sanità

Sanità | 14 settembre 2022, 22:27

Bando privatizzazione ospedali di Albenga e Cairo: il Tar dà ragione al Policlinico di Monza, la Regione condannata a risarcire

Sul nosocomio cairese però i giudici non ritengono "manifestamente illogica o irrazionale" la conversione in ospedale di comunità

Bando privatizzazione ospedali di Albenga e Cairo: il Tar dà ragione al Policlinico di Monza, la Regione condannata a risarcire

Bando per la privatizzazione degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte: una saga senza fine. Il Tar della Liguria infatti si è espresso a favore del Policlinico di Monza. 

Nella sentenza (CLICCA QUI) si legge che "il Tribunale Amministrativo Regionale ha accolto l'azione di risarcimento del danno 'da mancata aggiudicazione', condannando la Regione Liguria a corrispondere al Policlinico di Monza la somma di 314.887,95 euro, oltre gli interessi legali dalla pubblicazione della sentenza". Inoltre ha rigettato sia l'azione di annullamento, sia il risarcimento del danno da illecito precontrattuale.

Una battaglia legale a suon di ricorsi e contro ricorsi iniziata con l'aggiudicazione del bando all'Istituto Galeazzi ai danni del Policlinico di Monza. Nel settembre 2021 la Regione Liguria, tramite delibera di giunta, aveva annullato la gara per la privatizzazione dei due ospedali savonesi.

L’Amministrazione regionale ha motivato il provvedimento di ritiro dell'assegnazione, preso in regime di autotutela, con la sopravvenuta necessità di riorganizzare la rete sanitaria in ragione della pandemia da Covid-19 e dei conseguenti nuovi bisogni di salute della popolazione, potenziando la cosiddetta assistenza di prossimità, secondo le indicazioni del programma regionale “Restart” e della “Missione 6 Salute” del Pnrr, stabilendo di riconvertire il nosocomio cairese in un “ospedale di comunità”. 

Decisione che, secondo la stessa Regione, era “incompatibile con il progetto di affidamento in concessione, che contemplava attività di pronto soccorso, ricovero ordinario, day surgery e day hospital, nonché specialistica ambulatoriale di oculistica, otorinolaringoiatria, dialisi e dermatologia”, si legge nella sentenza.

Una scelta che il tribunale regionale non definisce illogica: pur non dovendo stabilire alcunché sulla conversione del San Giuseppe, in quanto la questione “sconfina nel merito dell’azione amministrativa”, analizzando la documentazione apportata da Alisa secondo i giudici il “quadro demografico ed epidemiologico della popolazione della zona” non fa apparire la scelta della Giunta Toti di investire su un ospedale di comunità “manifestamente illogica o irrazionale”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium