/ Sanità

Sanità | 12 gennaio 2023, 10:16

Socio-sanitario, rinnovato il contratto collettivo Anaste

40 euro mensili di aumento medio retributivo, prevista una tantum dilazionata di 300 euro

Socio-sanitario, rinnovato il contratto collettivo Anaste

Dopo mesi di trattative complesse, caratterizzate dalle difficoltà finanziarie delle R.S.A. e dalla crisi del comparto, si è finalmente giunti al rinnovo del Contratto Collettivo Anaste. "Un atto di coraggio – dichiara il Segretario nazionale Snalv Confsal, Maria Mamone in un momento critico per il settore socio-sanitario-assistenziale: i lavoratori ricevono ancora stipendi bassissimi ed i loro turni sono massacranti. Abbiamo fatto il possibile nell’impossibile, portando i livelli retributivi sopra la media del settore. Ma adesso occorre l’impegno serio della politica: questo comparto non può essere considerato di Serie B ed i lavoratori devono avere la stessa dignità dei colleghi del pubblico impiego".

Il Contratto collettivo ha previsto un aumento medio retributivo di 40 euro a partire da gennaio 2023. I lavoratori, inoltre, riceveranno ulteriori 20 euro per quindici mensilità a titolo di una tantum.

Aumento cospicuo dell’indennità degli infermieri, che passa da 37 a 155 euro mensili, e miglioramento complessivo della parte normativa.

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium