/ Attualità

Attualità | 25 gennaio 2023, 14:16

Anniversario dell'uccisione dei carabinieri Casu e Tuttobene da parte delle Br, questa mattina la commemorazione

Entrambi sono stati decorati di medaglia d’oro al valore civile

Anniversario dell'uccisione dei carabinieri Casu e Tuttobene da parte delle Br, questa mattina la commemorazione

Oggi, 25 gennaio alle ore 09.30, in via Riboli, alla presenza del Prefetto di Genova Renato Franceschelli, del Comandante Interregionale CC Generale di Corpo d’Armata Gino Micale, del Comandante della Legione CC Liguria Generale di Divisione Maurizio Ferla e del Comandante Provinciale di Genova, Generale di Brigata Gerardo Petitto e dei familiari delle vittime, è stata deposta una corona per ricordare il sacrificio del Ten. Col. CC Emanuele Tuttobene e dell’App.

Antonino Casu , nel 43° anniversario dell’eccidio, avvenuto il 25 gennaio del 1980, ad opera di un commando di terroristi.

Entrambi decorati di medaglia d’oro al valore civile con la seguente motivazione:

tenente colonnello Emanuele Tuttobene

“Capo ufficio O.A.I.O. di legione carabinieri particolarmente impegnato nella lotta contro la criminalità eversiva, assolveva i propri compiti con responsabile impegno ed assoluta dedizione, perseverando nella propria missione nonostante le malferme condizioni di salute e pur consapevole dei gravissimi rischi personali connessi con la recrudescenza degli attentati terroristici diretti, in specie, contro militari dell'arma. Proditoriamente fatto segno, in un vile attentato, a numerosi colpi d'arma da fuoco esplosigli contro da un gruppo di terroristi, sacrificava la vita ai più nobili ideali di giustizia ed elevato senso del dovere”.

Appuntato Antonino Casu

“Conduttore di automezzi in forza a reparto comando di legione particolarmente impegnata nella lotta contro la criminalità eversiva, assolveva i propri compiti con profonda dedizione e sereno sprezzo del pericolo. Durante proditoria aggressione, perpetrata con estrema efferatezza da un gruppo di terroristi, veniva trucidato da numerosi colpi d'arma da fuoco esplosigli da distanza ravvicinata mentre, con responsabile impegno, svolgeva il proprio servizio sacrificando la vita nell'adempimento del dovere”.

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium