/ Politica

Politica | 18 settembre 2023, 14:50

Immigrazione, Natale, Garibaldi e Ioculano (Pd): “Di Muro si dimetta da Anci: le sue parole a Pontida non sono compatibili con il ruolo di responsabile regionale per l’immigrazione"

"I Comuni hanno bisogno di proposte concrete e soluzioni, non di slogan”

Immigrazione, Natale, Garibaldi e Ioculano (Pd): “Di Muro si dimetta da Anci: le sue parole a Pontida non sono compatibili con il ruolo di responsabile regionale per l’immigrazione"

“Le parole Di Muro dal palco di Pontida non sono compatibili con il ruolo che il sindaco di Ventimiglia ha all’interno di Anci Liguria. Per questo chiediamo a Bucci, presidente di Anci Liguria, di stracciare la delega a Di Muro. Essere responsabile regionale per l’immigrazione vuol dire trovare soluzioni e presentare proposte. Parlare di ‘invasione imminente’ e di ‘rimpatri di massa’ non aiuta ad affrontare concretamente il tema dell’immigrazione, ma semmai significa prendere in giro i territori". 

Cosi  Davide Natale segretario Pd Liguria, Luca Garibaldi capogruppo Pd in Regione Liguria e Enrico Ioculano consigliere regionale Pd ed ex sindaco di Ventimiglia, dopo le parole di Di Muro a Pontida. 

"Di Muro si dimetta dal suo ruolo in Anci, perché non è in grado di rappresentare i Comuni e dare loro le risposte di cui invece avrebbero bisogno. Ai comuni e ai territori servono amministratori che sappiano tracciare la linea, non che parlino attraverso slogan che sono utili solo alla propaganda di partito e a strappare qualche tiepido applauso nel prato di Pontida". 

"Proporre soluzioni come i rimpatri di massa, sbandierati da Salvini quando era Ministro dell'interno e rivelatasi del tutto inutili, significa non aver capito fino in fondo cosa sta succedendo nel mondo e cosa è davvero utile per affrontare l’immigrazione. D’altronde Di Muro è il sindaco che pensa di governare l’arrivo dei migranti a Ventimiglia attraverso qualche metro di recinzione e vigilantes privati”, concludono gli esponenti del Pd.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium