Eventi - 01 dicembre 2023, 18:00

Cosa fare a Genova e dintorni nel week end: tutti gli appuntamenti da sabato 2 a domenica 3 dicembre

La Fiera del libro in Galleria Mazzini, il mercatino di San Nicola, la Baistrocchi al Carlo Felice, lo spettacolo dedicato ad Anna Solaro al Teatro dell'Ortica e tanto altro

Cosa fare a Genova e dintorni nel week end: tutti gli appuntamenti da sabato 2 a domenica 3 dicembre

EVENTI

FIERA DEL LIBRO in GALLERIA MAZZINI

Fino al 7 gennaio

Libri nuovi e usati, volumi d’antiquariato, ma anche stampe, vinili, cd e dvd: dal 1926 la Fiera del Libro continua a essere un appuntamento imperdibile per i genovesi, ed è attesa più che mai nell’anno in cui Genova è stata consacrata Capitale del Libro. L’edizione invernale torna, come da tradizione, dal prossimo 1° dicembre all’interno di Galleria Mazzini, sua storica location, che vedrà anche per quest’anno la presenza di ventiquattro espositori.  

MERCATINO DI SAN NICOLA

Fino al 23 dicembre

Si prepara a prendere il via il Mercatino di San Nicola, il tradizionale appuntamento del Natale tanto amato dai genovesi di ogni età. Settanta associazioni animeranno gli stand allestiti in piazza Piccapietra per finanziare le attività nel segno della solidarietà.

CHRISTMAS BOOK PARTY

Fino al 28 dicembre

La città di Genova si prepara a festeggiare il Natale con una serie di eventi culturali organizzati nell'ambito del programma "Genova Capitale del Libro”.

Un mese ricco di eventi, letture e tradizioni natalizie che rendono Genova la Capitale del Libro e del Natale. Ecco l’elenco delle biblioteche che partecipano all’iniziativa.

Qui l'elenco completo degli eventi.

IL PRESEPE DI FRANCESCO

Fino al 14 gennaio

Il 2023 è l'anno in cui si celebra la ricorrenza degli otto secoli dalla prima raffigurazione della Natività che San Francesco ha realizzato a Greccio, una piccola cittadina a pochi chilometri da Rieti. 

A 800 anni dal primo Presepe della storia, la tradizione si tramanda nelle case e nelle comunità, racchiudendo in sé un messaggio di speranza e di pace che non sbiadisce. 

l museo dei Cappuccini, inserendosi nelle celebrazioni dei Centenari Francescani, ha ideato la mostra Il presepe di Francesco. 800 anni dal primo presepe di Grecciocurata da Daphne Ferrero e Luca Piccardo, per raccontare la storia del presepe e far conoscere più da vicino il suo “inventore” San Francesco d’Assisi.

MERCATINO DI SANTA LUCIA

Sabato 2 e domenica 3 dicembre

Ritorna ad Albaro il mercatino di Santa Lucia, un appuntamento carico di significato che si terrà il 2 e 3 dicembre 2023, in via Byron 15, di fronte alla Chiesa delle Sacramentine e dietro al coro ad Albaro.

Il mercatino sarà ricco di oggetti, abbigliamento e giochi gentilmente donati dalle famiglie di Albaro, creando un'opportunità straordinaria per la comunità di riunirsi e offrire un sostegno tangibile a coloro che ne hanno più bisogno.

L'evento si svolgerà il 2 dicembre dalle 16:00 alle 19:00 e il 3 dicembre dalle 10:00 alle 13:00. I proventi di queste attività saranno destinati a sostenere gli abitanti di Casa Raffael, una comunità cristiana che ospita rifugiate provenienti dall'Ucraina e dalla Siria, nonché persone in difficoltà economica da diverse nazioni, tra cui Cuba, Marocco, Tunisia e Repubblica Ceca.

MUSICA E TEATRO

LA BAISTROCCHI AL CARLO FELICE

Sabato 2 e domenica 3 dicembre

Il 2023 per la Baistrocchi è un anno importante: si celebrano i 110 anni della compagnia teatrale più antica d’Italia ancora in attività.

Un anno che ha visto la compagnia goliardica raccogliere consensi e applausi a ogni replica con lo spettacolo ‘Che festa 110 Años’, due ore musica e intrattenimento che sabato 2 e domenica 3 dicembre arriveranno sul palco del Teatro Carlo Felice.

Un doppio spettacolo, sabato alle 21.00 e domenica alle 16.00, per la prima volta nel prestigioso teatro genovese, in cui studenti ed ex studenti universitari della Bai non mancheranno di far divertire e ballare il pubblico in sala.

HO MESSO GLI STIVALI GIALLI

Sabato 2 dicembre

Sei sedie vuote per altrettante attrici, che salgono in punta di piedi sul palco e che iniziano a ripetere, quasi come un mantra: “Ognuno fa come può, come si sente, senza essere giudicato”. 

Sono parole di Anna Solaro, attrice, regista ed educatrice scomparsa prematuramente il 28 novembre 2022, celebrata e ricordata dallo spettacolo ‘Ho messo gli stivali gialli’, reading del suo libro omonimo andato in scena al Teatro della Tosse e che sarà possibile rivedere sabato 2 dicembre al Teatro dell’Ortica, in quella che è stata un po’ la sua casa.

COSTANTE, LA NUVOLA

Sabato 2 dicembre

Un giornalista e Costante Girardengo, in un incontro al Museo della Bicicletta

Questo binomio, da solo, basta a lasciarsi catturare dallo spettacolo ‘Costante, la nuvola’, pièce teatrale che celebra il primo campionissimo della storia del ciclismo a centotrent’anni dalla nascita.

Prodotto dal Teatro Il Sipario Strappato, lo spettacolo, nato dalla penna di Marco Rinaldi e Lazzaro Calcagno, ha ottenuto il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana Italiana e andrà in scena ad Arenzano il prossimo 2 dicembre.

MOSTRE E MUSEI

STEVE MCCURRY - 'CHILDREN'

Fino al 10 marzo

La potenza evocativa delle immagini non ha mai avuto bisogno di parole. Lo sa bene il fotografo Steve McCurry, che ha dedicato gran parte della sua vita a immortalare istanti, sguardi, vita. 

Cento dei suoi scatti dedicati all’infanzia saranno ammirabili a partire da domani, sabato 25 novembre, e fino al 10 marzo, nella mostra ‘Children’ allestita nel Sottoporticato di Palazzo Ducale.  

ARTEMISIA GENTILESCHI. CORAGGIO E PASSIONE

Fino al 1° aprile 2024

La mostra allestita nei saloni dell’Appartamento del Doge Palazzo Ducale, visitabile fino al prossimo 1° aprile 2024, è dedicata ad Artemisia Gentileschi, una donna potentissima che, con la sua tenacia, è stata capace di sconvolgere le regole dell’arte e della società del Seicento, segnando un punto di svolta per le artiste future.

Un percorso in dieci sale, curate dallo storico dell’arte Costantino D’Orazio, che segue le orme di Artemisia, dalla formazione in cui l’impronta caravaggesca emerge via via più forte, alla violenza di Agostino Tassi, amico del padre Orazio, denunciato dalla pittrice per cui lei stessa subisce un vero e proprio processo mediatico, proseguendo negli anni della maturità. 

CALVINO CANTAFAVOLE

Fino al 7 aprile

Duecento opere tra dipinti, fotografie, video, libri e illustrazioni per dare forma all’universo immaginario e fantastico che Italo Calvino ha creato nel corso della sua carriera saranno visibili da domani, domenica 15 ottobre, e fino al 7 aprile 2024 a Palazzo Ducale per la nuova esposizione ‘Calvino Cantafavole.

Nel centenario della nascita dello scrittore ligure e nell’anno in cui Genova è la Capitale italiana del libro, la mostra rappresenta un omaggio necessario a una delle figure letterarie e artistiche più impattanti del Novecento e fonda le radici della narrazione centrando il focus sulla fiaba e il fantastico, temi portanti del lavoro di Calvino.

TUTANKHAMON: LA TOMBA, IL TESORO, LA MALEDIZIONE

Fino a maggio

Dal 2 Dicembre nella prestigiosa location di Porta Siberia la Museum Events Group apre al pubblico la Mostra Tutankhamon: La tomba, il tesoro, la maledizione.

Il percorso espositivo offre l’occasione per il visitatore di conoscere la storia delle origini del Faraone Bambino e di rivivere passo per passo la ricostruzione storica della più grande scoperta archeologica, avvenuta nel 1922, grazie all’abilità e alla tenacia dell’archeologo Howard Carter. 

GENOVA DAL BASSO

Fino al 16 dicembre

La Saletta dell’Arte al Galata Museo del Mare ospita la mostra fotografica Genova dal basso organizzata dal Circolo Fotografico Unitre di Genova e curata daGiuliana Marenco.

L’esposizione si compone di 45 fotografie aventi per tema la città di Genova ripresa da un punto di vista particolare: dal basso. Questa prospettiva donerà uno sguardo particolare nei confronti della città, suscitando negli osservatori la curiosità necessaria ad interrogarsi, in alcuni casi, su quali siano i posti da cui sono stati realizzati gli scatti e scoprendo in ogni opera dettagli e bellezze che potrebbero sfuggire da prospettive più tradizionali.

ACCADEMIA IN TEATRO

Fino al 17 dicembre

Da giovedì 30 dicembre apre al pubblico la mostra Accademia in Teatroa cura dei docenti della Scuola di Scenografia dell’Accademia Ligustica di Belle Arti Elisabetta Courir, Francesca Marsella, Jacopo Valsania e Davide Zanoletti. La mostra sarà visitabile dall’1 al 17 dicembre 2023 presso Sala Dogana - Palazzo Ducale di Genova. 

Nel percorso espositivo verranno presentati al pubblico i bozzetti progettuali, i modellini, i costumi e le scenografie di due spettacoli a cura degli studenti dell’Accademia: Rita, Opéra-comique di Gaetano Donizetti che ha debuttato presso l’auditorium E. Montale a maggio 2023 e Édith, opera in due atti di Maurizio Fabrizio, che debutterà questo dicembre all’Opera Carlo Felice.   

ITADAKIMASU

Fino al 28 gennaio

Il legame profondo tra cultura, animazione e cibo, raccontato attraverso gli anime, è il filo conduttore della mostra Itadakimasu, allestita a Palazzo della Meridiana, e visitabile dal 12 ottobre fino al prossimo 28 gennaio. Cinque sale, ciascuna con scenografici allestimenti, raccontano la tavola giapponese e la sua storia, basata sul rispetto della natura.

THE WORLD OF BANKSY 

Fino al 14 gennaio

Un’identità mai svelata, quella di Banksy, lo street artist più famoso al mondo, che riporta a Genova le sue opere nell'esposizione The World of Banksy – The Immersive Experience inaugurata nella vecchia biglietteria della stazione di Principe.

Infoinfo@theworldofbanksy.it - 333 9934746 

LIKE RAIN FALLING FROM THE SKY

Fino al 5 gennaio

Palazzo Grillo, in piazza delle Vigne, è possibile visitare la mostra fotografica di Nicola Bertasi dal titolo Like Rain Falling from the sky, un viaggio che scruta volti, paesaggi del conflitto americano in Vietnam. Immagini in bianco e nero, ritratti, paesaggi di un Vietnam in cui le tracce della guerra hanno lasciato un solco profondo che ancora oggi ha ripercussioni.

DIALOGO TRA DUE DIVINE

Fino al 12 gennaio

Aprirà i battenti giovedì 12 ottobre la mostra dossier "Dialogo tra due 'divine'" di Giovanni Boldini, allestita al Museo delle Raccolte Frugone e visitabile fino al prossimo 12 gennaio.

Protagoniste dell'alta società parigina della Belle Époque, Miss Bell La contessa De Leusse sono raffigurate da Giovanni Boldini in tele di grande formato, conosciute come i ritratti delle 'divine'. 

THE LIBRARY AT NIGHT

Fino al 3 marzo

La mostra “The library at night visitabile dal 7 novembre pomeriggio a Palazzo Lomellino, in via Garibaldi, prende le mosse dal libro di Manguel ‘La biblioteca di notte’: l’autore diventa voce narrante dei racconti che si materializzano davanti agli occhi dei visitatori grazie ai visori, mostrando uno spazio come non era mai stato immaginato prima.

Un’esposizione non convenzionale in cui la tecnologia entra per la prima volta in uno dei palazzi dei Rolli diventando uno strumento di accesso alla cultura.

Dieci viaggi in altrettante biblioteche, a volte non più esistenti, o mai esistite, altre volte luoghi di cruciale importanza ma geograficamente distanti e quindi spesso inaccessibili, saranno il percorso costruito tramite un linguaggio moderno capace di incuriosire visitatori di tutte le età.

Info: https://www.palazzolomellino.org/

VISIBILIA

Fino all'8 gennaio

Al Museo d'Arte contemporanea di Villa Croce è visitabile sino al prossimo 8 gennaio la mostra Visibilia, a cura di Isabella Puliafito.

Si tratta di una collettiva che mette a confronto tre generazioni di artisti italiani sul tema del visibile, declinato attraverso differenti tecniche e modalità: dalle installazioni, alle sculture, alle opere bidimensionali ai video. 

L’esposizione, che occupa tutte le sale al piano terra e al piano nobile ed è stata allestita con la sovrintendenza del cultural manager del Comune di Genova Maurizio Gregorini, è caratterizzata da una raccolta di opere scelte con cura insieme ad ognuno degli artisti per diventare un racconto.

Le opere, come detto, coprono una vasta gamma delle esplorazioni visive dalla fotografia digitale e non, alla pittura acrilica, dal video al neon, dalle proiezioni alle installazioni con materiali diversi. Tutte insieme sono parte, per un breve periodo, dello spazio che le accoglie in una sorta di dialogo aperto con il luogo stesso, con le altre opere e con chi si sofferma a scrutarne il significato interiore.

AMPHIBIA, LA VITA TRA DUE MONDI DI RANE, ROSPI E SALAMANDRE

Fino al 26 maggio

Apre sabato 25 novembre al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria la mostra Amphibia, la vita tra due mondi di rane, rospi e salamandreun viaggio nello straordinario mondo di questi animali dall’affascinante biologia. La rassegna, curata da Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli e realizzata insieme al Museo Doria, al CNR e agli Amici del Museo Doria, sarà visitabile sino al prossimo 26 maggio. 

Amphibia racconta il mondo degli Anfibi con una selezione di animali vivi molto speciali presentati all'interno di grandi terrari arredati, che riproducono l’ambiente naturale delle specie ospitate. Tutti gli esemplari sono nati in cattività. L’intera mostra è illustrata da fotografie in grande formato e da proiezioni video dei curatori Biggi e Tomasinelli, biologi, fotografi professionisti e autori di diverse esposizioni scientifiche. 

LA MOSTRA DELLE ILLUSIONI

Fino al 14 gennaio

È stata prorogata fino a gennaio 2024 la Mostra delle Illusioni allestita ai Magazzini del Cotone (modulo 1) del Porto Antico di Genova, una divertente mostra dedicata all'affascinante mondo delle illusioni ottiche, realizzata dalla società Innovation CGMZ, che si occupa da anni di mostre a carattere storico-divulgativo e di intrattenimento. 

Infoinfo@lamostradelleillusioni.com, Tel. 389.554.0263 (anche Whatsapp) - https://www.visitgenoa.it/evento/la-mostra-delle-illusionihttps://www.visitgenoa.it/evento/la-mostra-delle-illusioni

MOSTRA FOTOGRAFICA GIANNI BERENGO GARDIN (SAN FRUTTUOSO DI CAMOGLI)

Fino al 7 gennaio 

Dal 6 luglio 2023 al 7 gennaio 2024 il FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano ETS torna a ospitare presso l’Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE), dopo dieci anni dall’ultima edizione, una mostra di scatti inediti che rivelano il legame profondo tra il grande fotografo Gianni Berengo Gardin e il Borgo di San Fruttuoso.

La mostra, allestita in due ambienti dell’Abbazia, presenta ventotto fotografie in bianco e nero scattate da Gianni Berengo Gardin nel 2020, all’età di novant’anni. Le foto esprimono – grazie al gioco di contrasti tipico dell’autore – tutta la meticolosità, la passione, l’attenzione ai dettagli e alle persone che da sempre animano il suo lavoro. Dopo aver dedicato a Camogli, di cui è cittadino onorario, un progetto fotografico nel 2008, Gianni Berengo Gardin firma sulla costa ligure un nuovo reportage realizzato durante il periodo della pandemia: l’emergenza e la straordinarietà di quei mesi hanno permesso di ottenere immagini particolarmente suggestive, che mostrano San Fruttuoso come un luogo di meditazione in una situazione di completo isolamento.

PONTI E PONTILI

Fino al 19 maggio

La mostra intitolata ”Ponti e Pontili”, allestita alla Wolfsoniana di Nervi, aprirà le porte venerdì 27 ottobre alle ore 17 e sarà possibile visitarla fino al 19 maggio 2024.

Il progetto del Ponte sullo Stretto di Messina, realizzato da Armando Brasini tra il 1955 e il 1963, è stato un importante elemento del programma di opere pubbliche in Italia.

LA FORMA DEL VENTO

Fino al 28 gennaio

Doppia location per la mostra 'La forma del vento', un'esposizione dedicata all'arte degli aquiloni giapponesi. L'iniziativa è in programma dal 30 settembre al 28 gennaio 2024 a Genova. Un percorso diviso in due location, una al Castello D'Albertis e una al Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone.

Dal linguaggio dei simboli alla dimensione rituale, dalla tradizione contadina al mondo dell’arte e degli artisti, dalle forme della cultura tradizionale alle evoluzioni tecniche ed estetiche - spiega il curatore del progetto e della mostra Alberto de Simone - un affascinante viaggio alla scoperta della storia millenaria della tradizione del volo a vela e dell’arte giapponese degli aquiloni”.

LA LIGURIA DEL CINEMA

Fino al 15 dicembre

Sarà visitabile fino al 15 dicembre a La fabbrica delle immagini - Voltini Lab del Centro Civico Buranello la mostra "La Liguria del cinema. Genova", realizzata dall'associazione culturale Paperjam con la consulenza cinematografica di Renato Venturelli e il contributo di Coop Liguria - Azioni per la società. 

L'esposizione ripercorre i principali film girati a Genova, a partire da Alfred Hitchcock che scelse proprio il porto della città per girare il suo primo film, passando per Nicole Kidman di Grace di Monaco, ai film sul G8, a Stefano Accorsi e Jasmine Trinca in Fortunata di Sergio Castellitto.

Chiara Orsetti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU