/ Sanità

Sanità | 01 febbraio 2024, 18:15

Sanità in affanno, la Regione rilancia con un concorso per 270 infermieri

La definizione del bando è in corso e si prevede che sarà pubblicato entro febbraio 2024, con le prime assunzioni programmate per settembre dello stesso anno

Sanità in affanno, la Regione rilancia con un concorso per 270 infermieri

Secondo appuntamento con la conferenza stampa a tema sanità in Liguria voluta dal presidente di Regionale Liguria Giovanni Toti per fare il punto sulle novità, le misure adottate e le criticità in ambito sanitario.

L’appuntamento odierno si è soffermato sull’analisi dei medici del sistema sanitario pubblico, le assunzioni 2023 e 2024 e il concorso per infermieri nell’area metropolitana genovese. 

“A fronte ad esempio di una percezione molto ampia rispetto al numero delle assunzioni presenti nel nostro sistema sanitario regionale, se andiamo a vedere abbiamo 2.3 medici per mille abitanti contro la media nazionale dell’1.8. - dice il presidente Toti - Detto questo abbiamo in campo una serie di azioni e di concorsi, sia a livello di infermieri che di dirigenze mediche, per cercare di implementare ulteriormente i ruoli vacanti. Ci sono inoltre alcune tipologie di medici (anestesisti, rianimatori, medici d’urgenza e non solo) che mancano nel sistema”. 

Assunzioni mediche 

Il punto focale della conferenza è stato l'analisi delle assunzioni di medici effettuate nei due anni precedenti e in corso nel 2024. Secondo il rapporto di Osservasalute, la Sardegna si distingue con il maggior numero di medici pubblici ogni mille abitanti, seguita dalla Valle d'Aosta e, appunto, dalla Liguria. La media nazionale si attesta a 1.8 medici ogni mille abitanti.

Concorso infermieri 2024 

Un'altra importante iniziativa discussa è il concorso per infermieri nell'area metropolitana di Genova. Il bando, indetto dal Policlinico San Martino, prevede circa 270 posti per infermieri distribuiti tra diverse strutture sanitarie, tra cui San Martino, Galliera, Evangelico e Asl3. La definizione del bando è in corso e si prevede che sarà pubblicato entro febbraio 2024, con le prime assunzioni programmate per settembre dello stesso anno. 

Obiettivi organizzativi dei pronto soccorso

La conferenza ha inoltre evidenziato gli obiettivi organizzativi del sistema di emergenza-urgenza. Tra questi spiccano la capillarità sul territorio, la capacità di risposta ai bacini d'utenza, la flessibilità nell'affrontare l'aumento della domanda e la creazione di sinergie di rete. Tali strategie mirano a garantire una presa in carico efficiente per patologie a media o alta complessità e la gestione dei trasporti interaziendali, con l'obiettivo di assicurare tempi di risposta rapidi.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium