/ Politica

Politica | 21 maggio 2024, 16:55

Parco di Portofino, sentenza del Tar boccia la riduzione a tre Comuni voluta da Regione Liguria

Accolto il ricorso delle associazioni ambientaliste, si torna all’estinzione a undici Comuni. Opposizioni all’attacco: “Toti e Piana falliscono assieme un’altra volta”

Parco di Portofino, sentenza del Tar boccia la riduzione a tre Comuni voluta da Regione Liguria

Ribaltone del Tar nella intricata vicenda del Parco Nazionale di Portofino. L’ultima sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale ha accolto i ricorsi presentati dalle associazioni ‘Amici del monte di Portofino’ e ‘Verdi Ambiente’ contro la riduzione del Parco a mille ettari voluta dalla giunta Toti. Ribaltato, quindi, il decreto del Ministero dell’Ambiente.

Alla luce della sentenza e in attesa di eventuali ulteriori cambi di rotta sarà ripristinato il perimetro deciso dall’Ispra (Istituto Superiore per Protezione e la Ricerca Ambientale) nel 2017 con una superficie di oltre 5.300 ettari e che comprende i Comuni di: Avegno, Camogli, Cicagna, Chiavari, Coreglia, Portofino, Rapallo, Recco, Santa Margherita Ligure, Tribogna e Zoagli.

Il decreto dell’ottobre 2023 aveva visto l’accordo tra Regione e Ministero per la riduzione della superficie del Parco e per la costituzione (anch’essa annullata dalla sentenza del Tar) di un nuovo comitato di gestione a soli tre Comuni: Portofino, Santa Margherita Ligure e Camogli. Oggi il “no” da parte del Tar.

La decisione del Tribunale arriva in un momento fortemente delicato per l’amministrazione regionale e ha provocato l’immediata reazione del monto politico. 

I confini del Parco di Portofino - così l’on. Francesco Bruzzone (Lega) - devono assolutamente rimanere quelli storici. Sono convinto che ogni atto di competenza politica debba andare in questa direzione. Prendo atto che Regione Liguria resisterà giustamente a questo tipo di prospettiva ma allo stesso tempo voglio invitare il Ministero dell’Ambiente a prendere una decisione in sintonia con la volontà di chi abita e di chi vive quotidianamente il territorio in questione. Determinate posizioni del Ministero in materia di parchi, non accettabili dalla popolazione, andrebbero a mio avviso revocate. Questa mia personale critica rivolta al Ministero dell’Ambiente non è campata in aria ma è fortemente motivata da una conoscenza diretta del territorio e delle popolazioni che ci vivono. Non a caso anche la Regione sostiene le medesime tesi sul Parco di Portofino”.

Toti e Piana falliscono assieme un’altra volta - dice Luca Garibaldi (Pd - Articolo Uno) - il TAR smentisce per l'ennesima volta la Regione, il Ministero e la Lega. Sul parco di Portofino da ormai sei anni si gioca una partita insostenibile e indecente sulla spalle del territorio. Siamo di fronte all'ennesima forzatura andata male. La scelta di Toti di procedere con un parco a tre Comuni, forzando tutte le regole e tenendo fuori dal nuovo Parco nazionale gli altri Comuni che ne volevano far parte è fallita”.

Pietro Zampedroni


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium