/ Politica

Politica | 17 gennaio 2020, 16:30

Pegli, via Parma come park momentaneo per le ambulanze

La proposta arriva da Lorella Fontana (Lega) dopo i casi dei mezzi di soccorso imbottigliati nel traffico, la consigliera scrive al sindaco Bucci

Pegli, via Parma come park momentaneo per le ambulanze

Ambulanze imbottigliate nel traffico a Pegli, a causa dei lavori al sovrappasso ferroviario di via Martiri della Libertà: il problema continua a persistere e le soluzioni non arrivano. Se n’è parlato in Municipio, al VII Ponente, se n’è parlato in sala Rossa, in Consiglio comunale, l’assessore alla Mobilità Matteo Campora, e i suoi uffici sono informati della situazione, ma i correttivi sono ancora in fase di valutazione.

In questo contesto, giunge la proposta da parte di Lorella Fontana, capogruppo consiliare della Lega a palazzo Tursi, che il Ponente genovese lo conosce molto bene. In una sua interpellanza presentata ieri e rivolta al sindaco di Genova Marco Bucci, la consigliera del Carroccio chiede al primo cittadino e all’assessore competente “se può essere previsto un parcheggio, anche temporaneo, riservato alle ambulanze della Croce Verde Pegliese in via Parma, punto più idoneo per far partire in urgenza i mezzi, specie per il raggiungimento delle zone collinari della delegazione, ossia fino a completamento lavori”.

Nel testo del suo documento, Lorella Fontana ricorda la situazione attuale: “A causa dei lavori attualmente in corso sul ponte di via Martiri della Libertà a Pegli, la viabilità della delegazione è stata modificata. Proprio a seguito di ciò, le ambulanze della Croce Verde di Pegli sono costrette a effettuare un percorso molto più lungo e spesso trafficato, tanto da non riuscire a raggiungere velocemente il luogo dove prestare soccorso. Ma, in casi di codici rossi per crisi cardiache o respiratorie, il tempo è davvero prezioso”.

Di qui la proposta lanciata del parcheggio momentaneo in via Parma, che fa il paio con altre idee avanzate nelle scorse settimane, anche da altri schieramenti politici. Sul tema è intervenuto nelle scorse settimane l’assessore comunale Campora, che ha parlato in generale della situazione del traffico pegliese, che è effettivamente aumentato: “Lo studio sul traffico rivoluzionato c’è, ed è stato condotto dagli uffici della mobilità. Riguarda il quadrante tra via de Nicolay, via Opisso, via Sabotino e l’Aurelia. È stata fatta un’analisi se effettuare o meno delle modifiche ai sensi di marcia o se effettuare o meno la ricalibrazione dei cicli semaforici. Per il momento, si è deciso di mantenere l’assetto viario esistente, e si è invece fatto un intervento sulle gerarchie delle precedenze nella zona della piana Pallavicini, attraverso la rifasatura dei semafori. La situazione, comunque, è costantemente monitorata e tutti gli elementi migliorativi verranno, se necessario, presi in considerazione”.

Intanto, nel corso dell’assemblea pubblica sui lavori nel territorio del Municipio VII Ponente, che si è svolta l’altra sera alla Scuola Conte di Pegli, l’assessore comunale ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi, ha informato i cittadini: “L’intervento sul sovrappasso ferroviario di via Martiri della Libertà è in anticipo rispetto ai tempi e quindi spero di dare buone notizie ai residenti nel corso di una successiva assemblea”. C’è la ragionevole speranza, insomma, che la strada di collegamento tra piazza Ponchielli e le zone interne della delegazione venga riaperta verso la tarda primavera. Quindi, sono ancora pochi i mesi di ‘emergenza’, per quanto riguarda le ambulanze della Croce Verde Pegliese. Ma la proposta di correttivo, con il parcheggio momentaneo in via Parma, merita comunque di essere vagliata con estrema attenzione.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium