/ Sanità

Sanità | 02 ottobre 2018, 10:18

Viale sull'elisoccorso: "Servizio di emergenza rimanga ai vigili del fuoco"

La vicepresidente della Regione: "Il punto d’arrivo da ottenere è quello del servizio 24 ore su 24 e su questo dobbiamo lavorare"

Viale sull'elisoccorso: "Servizio di emergenza rimanga ai vigili del fuoco"

E’ stato confermato ieri l’impegno a proseguire nella collaborazione tra Regione Liguria e Vigili del Fuoco sulla base di una nuova convenzione da predisporre entro la fine dell’anno, con riferimento ai trasporti emergenziali ‘Search and Rescue’. Ieri in Prefettura a Genova si è svolto l’incontro tra il capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, prefetto Bruno Frattasi ed il vice Presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale, alla presenza del Capo del Corpo Gioacchino Giomi, del Comandante regionale del Corpo Claudio Manzella, del Commissario straordinario di Alisa Walter Locatelli e con il coordinamento del Prefetto di Genova, Fiamma Spena.

 

Soddisfazione è stata espressa dalla stessa Sonia Viale, nella serata di ieri: “La convenzione con i Vigili del Fuoco aveva creato apprensione nei cittadini, perché si ha in loro una grande fiducia per il lavoro che svolgono e la conferma l’abbiamo avuta in occasione della tragedia del ponte ‘Morandi’. Però ci sono sempre delle criticità organizzative, visto che il servizio deve essere continuativo e con mezzi dedicati ed a portata di tempo di intervento per salvare le vite delle persone. Alcune complicazione avevano fatto si che il Dipartimento dei Vigili del Fuoco inviasse una lettera di revoca. Ieri mattina ci siamo incontrati con il capo dipartimento, per porre una pietra miliare in questo servizio. Quello che sarà il soccorso di emergenza deve rimanere affidato ai Vigili del Fuoco e su questo stiamo lavorando, affinchè la convenzione prosegua. Rimarremo l’unica regione in Italia a farlo ma ne andrò orgogliosa”.

Ora bisognerà lavorare al bando per garantire i servizi ‘secondari’ ed il volo notturno: “Si tratta di due aspetti, per i trasporti secondari come quelli da ‘ospedale a ospedale’ o di organi. Utilizzare i Vigili del Fuoco per un servizio ordinario a mio parere sarebbe troppo e sarebbe anche sottrarli da interventi più importanti. Il punto d’arrivo da ottenere è quello del servizio 24 ore su 24 e su questo dobbiamo lavorare”. Soddisfazione è stata espressa dalla stessa Sonia Viale, nella serata di ieri: “La convenzione con i Vigili del Fuoco aveva creato apprensione nei cittadini, perché si ha in loro una grande fiducia per il lavoro che svolgono e la conferma l’abbiamo avuta in occasione della tragedia del ponte ‘Morandi’. Però ci sono sempre delle criticità organizzative, visto che il servizio deve essere continuativo e con mezzi dedicati ed a portata di tempo di intervento per salvare le vite delle persone. Alcune complicazione avevano fatto si che il Dipartimento dei Vigili del Fuoco inviasse una lettera di revoca. Ieri mattina ci siamo incontrati con il capo dipartimento, per porre una pietra miliare in questo servizio. Quello che sarà il soccorso di emergenza deve rimanere affidato ai Vigili del Fuoco e su questo stiamo lavorando, affinchè la convenzione prosegua. Rimarremo l’unica regione in Italia a farlo ma ne andrò orgogliosa”. Ora bisognerà lavorare al bando per garantire i servizi ‘secondari’ ed il volo notturno: “Si tratta di due aspetti, per i trasporti secondari come quelli da ‘ospedale a ospedale’ o di organi. Utilizzare i Vigili del Fuoco per un servizio ordinario a mio parere sarebbe troppo e sarebbe anche sottrarli da interventi più importanti. Il punto d’arrivo da ottenere è quello del servizio 24 ore su 24 e su questo dobbiamo lavorare”.

RG

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium