/ Politica

Politica | 05 giugno 2019, 08:33

Crevari, passa la mozione per realizzare il terzo lotto della strada

Il consigliere Gianni Crivello ottiene il voto trasversale di Tursi grazie a un emendamento dove si indica l’opzione di Autostrade nella costruzione. Contrari il Movimento 5 Stelle e Chiamami Genova

Crevari, passa la mozione per realizzare il terzo lotto della strada

La strada di Crevari dovrà essere completata e Autostrade si potrà assumere l’onere del terzo lotto nell’ambito delle opere collaterali alla realizzazione della Gronda.

Se ne è discusso ieri pomeriggio in Consiglio Comunale, a seguito della mozione presentata da Gianni Crivello, capogruppo della Lista Crivello, ex assessore ai Lavori Pubblici della Giunta Doria ed ex candidato sindaco del centrosinistra.

Il testo, che inizialmente impegnava il Comune di Genova a proseguire i lavori, è stato implementato con l’indicazione di Autostrade da parte della maggioranza, e in questo modo è stato approvato con ventinove voti a favore e sette contrari. A esprimere il loro diniego sono stati i consiglieri del Movimento 5 Stelle, di Chiamami Genova e Ubaldo Santi di Fratelli d’Italia. Motivo del no, l’ipotesi di costruzione della Gronda, che ha sempre visto una netta contrarietà da parte sia del M5S che del consigliere Paolo Putti, ex esponente di spicco del partito di Beppe Grillo a Genova.

Secondo Crivello, “le precedenti amministrazioni avevano più volte manifestato la volontà di finanziare il terzo e ultimo lotto dell’opera, per consentire il collegamento di Borgonuovo e la località di Campenave, in modo tale che la nuova viabilità, con quella preesistente della Brigna, avrebbe formato un anello completo permettendo di raggiungere, da uno dei due versanti, ogni nucleo abitativo”.

Crivello ricorda: “Negli anni precedenti si sono conclusi i primi due lotti della nuova strada di Crevari e, recentemente, è stato intitolato a Domenico Delfino, amministratore pubblico e cittadino di Crevari (1920 -2009), un tratto della nuova strada in prosecuzione di via Gainotti. Tale opera, che si estende complessivamente per circa 770 metri, è stata realizzata senza muri in cemento ma con tecniche di ingegneria naturalistica: terre armate e palificate in legno, barriere di protezione rivestite in legno. Con questa infrastruttura, è stata soddisfatta una storica richiesta degli abitanti del Borgo. Ma ora, andare avanti con il terzo lotto è importantissimo, anche tenuto conto che, durante l’alluvione del 2014, si è manifestata la fragilità delle infrastrutture viarie esistenti, con frane che hanno interrotto in più punti la strada della Brigna, provocando l’isolamento di centinaia di cittadini. Per questo, appare del tutto evidente quanto il terzo e ultimo lotto rivesta una notevole importanza per tutta la comunità”.

Tale progetto è già stato redatto, quindi la Lista Crivello, attraverso la mozione, impegna il sindaco Marco Bucci e tutta la Giunta Comunale “a lavorare per reperire le risorse e i finanziamenti finalizzati alla realizzazione dell’ultimo tratto della strada di Crevari”. Una delle ipotesi, la più accreditata, è appunto quella di Autostrade.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium