/ Attualità

Attualità | 26 febbraio 2020, 08:55

Istruzione, Fulgis: "Nessuna preoccupazione per Deledda e Duchessa di Galliera"

Oppicelli: "Tanto il Deledda quanto il Duchessa di Galliera hanno un trend di crescita molto alto e si confermano una delle primarie scelte per molte famiglie di genovesi"

Istruzione, Fulgis: "Nessuna preoccupazione per Deledda e Duchessa di Galliera"

"Nessuna preoccupazione per l’andamento delle iscrizioni dei due istituti, che sono non solo in linea con l’anno passato, ma tendono ad un lieve incremento nonostante i recenti clamori e la campagna allarmistica sugli aumenti, la fondazione Fulgis respinge decisamente le accuse ricevute soprattutto dal PD", fa sapere in una nota stampa la Fondazione Fulgis riguardo al Liceo Deledda e al Duchessa di Galliera.

"Questi i numeri delle pre-iscrizioni all’istituito Deledda: per 168 posti a disposizione ci sono 267 pre-iscrizioni. Quindi anche quest’anno al Deledda avremo una situazione di più iscritti rispetto ai posti disponibili e non vi sono state anomalie nei numeri delle rinunce alle pre-iscrizioni. Ancora migliore la situazione del Duchessa di Galliera che ha un incremento di alunni dovuto all’inserimento di un nuovo corso di studi e della sua relativa nuova classe che porta a 4 le “prime classi” dell’anno scolastico 2020/21.

Il Deledda si trova in una condizione di dover reperire nuovi spazi per la costante crescita. In questo contesto si è proceduto a richiedere al Comune di Genova di poter usufruire di nuovi spazi nel palazzo in via Bertani per traferire li gli uffici in modo che si possano ampliare gli spazi nell’istituto per sopperire alle molte richieste di iscrizione. Tutto questo aumento di iscrizioni arriva grazie alla grande e seria professionalità del corpo docente che è fiore all’occhiello degli istituti.

Spiace leggere certe dichiarazioni – commenta l’avv. Antonio Oppicelli presidente del Fulgis – che insieme ad attacchi ingiustificati ed ingenerosi sono, forse, più frutto del clima da campagna elettorale che non da vere e serie problematiche. Tanto il Deledda quanto il Duchessa di Galliera hanno un trend di crescita molto alto e si confermano una delle primarie scelte per molte famiglie di genovesi.

Gli aumenti recenti, solo per le nuove iscrizioni, e non per i redditi più bassi, sono stati fatti dopo aver proceduto ad una revisione della spesa tagliando le spese improduttive e razionalizzando le altre per non avere sprechi, mentre per gli studenti già iscritti le rette sono state solo ritoccate".

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium