/ Cronaca

Cronaca | 08 aprile 2020, 16:51

Rapallo dispone l'acquisto di mascherine da distribuire gratuitamente

I servizi sociali continueranno a distribuire sia i pacchi che i buoni spesa ai nuclei familiari con difficoltà economiche e sociali

Rapallo dispone l'acquisto di mascherine da distribuire gratuitamente

Questa mattina la Giunta comunale di Rapallo s’è riunita telematicamente per mettere in moto alcune ulteriori misure di contenimento della diffusione del contagio da covid-19: diverse le proposte presentate dal sindaco Carlo Bagnasco, dal vicesindaco Pier Giorgio Brigati, dall’assessora alle Finanze Antonella Aonzo alle quali si è unita la relazione scientifica del consigliere all’igiene e alla sanità Salvatore Alongi.

In primo luogo è stato disposto di provvedere all’acquisto di mascherine da distribuire gratuitamente alla cittadinanza con modalità che verranno rese note a breve, sempre nell’ottica di privilegiare le fasce più fragili della popolazione. I servizi sociali in collaborazione con numerose realtà di volontariato del territorio continueranno a distribuire sia i pacchi che i buoni spesa ai nuclei familiari con difficoltà economiche e sociali.

La relazione di Alongi prevede di fare eseguire ai dipendenti comunali in servizio attivo, quali ad esempio la Polizia municipale, i farmacisti ed il personale dei servizi sociali, i test sierologici in grado di rivelare gli anticorpi prodotti in risposta all’eventuale infezione da virus. Questa tipologia di test non sostituisce il tampone faringeo, ma verrà utilizzato come screening per determinare l’eventuale presenza di asintomatici tra i dipendenti comunali che possono essere potenziali inconsapevoli fonti di contagio, tutto questo a tutela della comunità. In caso di positività il dipendente verrà isolato e preso in carica dall’Asl che eseguirà tampone e le manovre cautelative che ne conseguono.

È stato previsto inoltre di attivare un conto corrente bancario nel quale far confluire le donazioni di cittadini e aziende al fine d’incrementare le azioni di solidarietà alimentare e sostenere l’acquisto di beni di prima necessità.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium