/ Cronaca

Cronaca | 30 aprile 2020, 17:04

“Per voi coltiviamo riconoscenza”: le piantine di Cia per il personale sanitario negli ospedali liguri [FOTO]

Alberto: "Abbiamo pensato a questo slogan per esprimere tutta la nostra gratitudine a chi in questi mesi sta difendendo le famiglie dalla pandemia"

“Per voi coltiviamo riconoscenza”: le piantine di Cia per il personale sanitario negli ospedali liguri [FOTO]

Cia Liguria ha donato 2.400 piantine al personale sanitario che in prima linea ha affrontato e sta affrontando l'emergenza covid negli ospedali liguri: le prime sono arrivate questa mattina alle 7.30 all'Evangelico di Voltri, quindi a Villa Scassi a Sampierdarena, al Galliera e al San Martino. Poi le altre consegne all'ospedale di Sanremo e a quello di Albenga convertito in quest’emergenza in covid hospital; così la riconoscenza degli agricoltori liguri ha preso il profumo ed i colori di gerani, bocche di leone, lobelie, lewisie, papaveri; ma pure di lavanda, gazanie, bergenie, aromatiche, euryops e dimorfoteche con le loro margherite.

“Per voi coltiviamo riconoscenza: abbiamo pensato a questo slogan – dice Aldo Alberto, presidente di Cia Liguria – per esprimere tutta la nostra gratitudine a chi in questi mesi sta difendendo le famiglie dalla pandemia. È noto a tutti che le aziende liguri del settore florovivaistico stanno attraversando una crisi senza precedenti per l’emergenza in corso che ha bloccato numerosi mercati di sbocco dei loro prodotti, ma tutto questo non poteva farci dimenticare chi intorno a noi sta affrontando una battaglia ancor più difficile e le nostre piantine sono il modo più diretto per ringraziarli”.

Dalla Piana di Albenga e non solo sono tante le aziende che hanno risposto all’appello: e grazie alla collaborazione della Cgil s’è messo subito in moto l’organizzazione per la consegna delle piantine al personale sanitario. “Oggi con questo gesto – spiega Jochen Mewes, responsabile Gie floricolo Cia Savona – si sono idealmente incontrati due settori che stanno subendo conseguenze gravi da questa pandemia: noi non potevamo dimenticare le persone che stanno in prima linea per difendere le nostre comunità e quindi anche le nostre aziende". Questa sera saranno in tanti gli operatori sanitari che tornando a casa avranno un po’ di colore e profumo in più nella loro giornata.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium