/ Cronaca

Cronaca | 10 maggio 2020, 12:49

Maxioperazione della polizia locale di Genova contro le auto abbandonate [FOTO]

La chiusura per il covid ha permesso agli agenti in smart working di completare le lunghe procedure burocratiche

Maxioperazione della polizia locale di Genova contro le auto abbandonate [FOTO]

Durante il lockdown hanno chiuso anche i demolitori di automobili, ma le procedure per liberare le strade di Genova dai mezzi abbandonati non si sono mai fermate, anzi, la chiusura ha permesso agli agenti della polizia locale di sfruttare lo smart working per incrementare l’attività e portare a termine le lunghe pratiche burocratiche e così, ora che i demolitori hanno riaperto, è partita una maxi-operazione che prevede in pochi giorni di portare a termine 190 ordini di demolizione: significa che per le strade di Genova verranno liberati quasi 200 posti per auto e moto.

Nel corso dell’anno scorso sono state demolite 1.030 vetture abbandonate: nei primi due mesi di quest’anno, prima della chiusura per il covid, s’era raggiunta la quota di 220; con le demolizioni al via in questi giorni l’attività è in linea, o in lieve incremento, rispetto all’anno scorso; in ogni caso le segnalazioni attuali ricevute dalla polizia locale ammontano a poco più di 300. Coi quasi duecento mezzi che saranno portati via restano solo i casi ancora in trattazione per le verifiche necessarie: si tratta di procedure spesso lunghe e complicate, ma assolutamente necessarie per accertarsi che l’auto non abbia davvero più diritto al posteggio. È necessario rintracciare il proprietario del mezzo e, in caso di morte, i parenti fino al sesto grado; significa che non c’è una lista d’attesa e non ci sono segnalazioni inevase, basti pensare che nel 2009 a Genova per le strade c’erano 5.500 auto abbandonate.

I mezzi abbandonati sono distribuiti in tutta la città: i carri attrezzi hanno iniziato il loro lavoro dal Municipio III in Bassa Val Bisagno: in molti casi, oltre all’occupazione indebita del parcheggio, c’è anche un problema di degrado e sicurezza, tra auto bruciate, vetri rotti, carcasse che diventano ricettacolo di sporcizia. “Un ringraziamento a tutti i cittadini: molto spesso le segnalazioni di auto abbandonate - dice Varno Maccari, dirigente del settore territorio della polizia locale - arrivano proprio da loro, continuate a segnalarci le situazioni critiche ed avvieremo subito le indagini del caso”. “Quando parliamo di lotta al degrado - aggiunge l’assessore alla Sicurezza Stefano Garassino - e di migliorare la vivibilità dei quartieri intendiamo azioni come queste; gli agenti, anche in smartworking, hanno continuato incessantemente l’opera di eliminazione delle auto abbandonate così diamo un po’ di respiro a quanti non trovano parcheggio e ripuliamo le strade da rottami e carcasse: li ringrazio per l’ottimo lavoro”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium