/ Innovazione

Innovazione | 22 giugno 2020, 10:31

Sviluppo sostenibile: Salone della CSR fa tappa virtuale a Genova

In diretta streaming martedì 23 giugno dalle 10 alle 11.30

Sviluppo sostenibile: Salone della CSR fa tappa virtuale a Genova

Nelle regioni del nord-ovest dItalia, Liguria compresa, il 72% della popolazione afferma di conoscere il concetto di sostenibilità e il 24% delle persone considera ambiente e territorio una priorità, al terzo posto dopo mobilità (45%) e occupazione ed economia (31%). È quanto emerge da dati Ipsos riferiti al 2019, che mostrano anche come i residenti del nord ovest si sentano nel 2020 più esposti ad alcuni rischi di tipo economico rispetto al resto del Paese. In particolare i motivi di preoccupazione sono l’aumento del costo della vita (citato dal 47% delle persone del nord ovest rispetto al dato nazionale del 41%), il reddito incerto e la situazione economica difficile per i figli o i nipoti (36% contro il 33% a livello nazionale) e l’incapacità di mantenere nel tempo il proprio tenore di vita (28% contro il dato nazionale del 24%). Percezioni che crescono ulteriormente nel difficile momento post emergenza sanitaria. È dunque più che mai fondamentale oggi essere resilienti, adattandosi alle nuove situazioni e affrontando i cambiamenti senza fermare lo sviluppo.

Un'importante occasione di confronto sulle sfide future e sulle strategie per fronteggiarle è quella promossa da ll Salone della CSR e dell’innovazione sociale, la più importante manifestazione in Italia dedicata ai temi della sostenibilità, che fa tappa a Genova per un incontro su Resilienza trasformativa e voci plurali. Il dibattito sarà incentrato sullo scambio di esperienze tra i vari soggetti, con particolare attenzione alla capacità di innovazione e di cooperazione.

L'evento, che racconta I volti della sostenibilità del territorio, sarà trasmesso in diretta streaming martedì 23 giugno 2020 dalle ore 10 alle ore 11.30, sulla piattaforma Webex messa a disposizione da CISCO. Il collegamento è possibile da tutta Italia, semplicemente registrandosi a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-salone-della-csr-e-dellinnovazione-sociale-tappa-di-genova-108706145006

“La sostenibilità richiede la collaborazione di tutti gli attori sociali - spiega Rossella Sobrero, del Gruppo promotore del Salone - soprattutto in periodi difficili come quello che stiamo attraversando. Nella tappa di Genova verrà ricordata anche la necessità di essere resilienti ma in una logica trasformativa per riuscire a gestire il cambiamento con risultati positivi per tutti. Per farlo è necessario uscire dalla comfort zone a cui siamo abituati e imparare ad ascoltare tante voci diverse: la resilienza trasformativa richiede infatti uno sguardo aperto e una visione olistica, fattori essenziali per riconoscere le sfide emergenti e trovare soluzioni innovative”.

Esperienze di sviluppo sostenibile a confronto

La tappa di Genova del Salone è organizzata in collaborazione con Eticlab, il cui presidente Giovanni Battista Valsecchi darà il via alla discussione. In apertura dei lavori interverranno inoltre Marco Bucci, sindaco del Comune di Genova e Adriana Del Borghi, delegata alla sostenibilità ambientale dell'Università degli Studi di Genova.

Alcune realtà si confronteranno poi sui progetti sostenibili realizzati: Istituto Italiano di Tecnologia, Agorà Soc.Coop.Soc., Mercòu, Hitachi Rail STS, GNV, Seac, Filse, ERG, Birrificio Altavia.

“La partnership che lega Eticlab al Salone della CSR è ormai attiva da molti anni - sottolinea Giovanni Battista Valsecchi - Per noi è motivo di grande orgoglio avere l’opportunità di essere il riferimento sul nostro territorio per un appuntamento importante come quello dell’evento che annualmente viene organizzato in occasione del Salone e allo stesso tempo è opportunità di stimolo e di confronto con tutte le altre realtà che a livello nazionale e locale lavorano come noi per promuovere i valori della sostenibilità economica, sociale e ambientale nei confronti di tutti gli stakeholder. Quest’anno – continua Valsecchi - proprio per la situazione di emergenza che tutti ci siamo trovati nostro malgrado a dover affrontare è ancora più evidente come di fronte a sfide anche inaspettate un approccio sostenibile e condiviso, volto alla creazione del valore comune possa davvero essere una risposta concreta. Questa è la testimonianza che vorremmo trasmettere in occasione della tappa genovese”.

Agenda 2030: a che punto siamo

Parteciperà all'incontro anche Gianni Bottalico del Segretariato AsviS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, per approfondire il tema del raggiungimento dei 17 Goals di sviluppo sostenibile indicati dall'Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Data la situazione internazionale attuale legata all'emergenza sanitaria e alla necessità di ripartenza, è infatti indispensabile anche per il nostro Paese rivedere i piani di attuazione degli obiettivi di sostenibilità sociale e ambientale. Una riflessione importante pure per il territorio ligure dove prosegue, in collaborazione con AsviS, la partnership multistakeholder Liguria 2030 – Insieme verso i Global Goals con l'obiettivo di diffondere il protocollo dell'Onu a livello locale e mettere a sistema tutti i soggetti impegnati nello sviluppo sostenibile.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium