/ Economia

Economia | 26 giugno 2020, 11:25

Come scegliere un orologio da uomo, suggerimenti e consigli

Non è detto che per comprare un orologio da uomo ci si ritrovi per forza a spendere cifre astronomiche, anzi.

Come scegliere un orologio da uomo, suggerimenti e consigli

La scelta di un orologio da uomo merita di essere ponderata con estrema attenzione. Ne parliamo con orofahion.it, la gioielleria dove è possibile acquistare orologi online e molti altri accessori di lusso, tra cui collane, orecchini e occhiali da sole. In primis, è consigliabile non avere fretta e cercare di informarsi il più possibile per avere la certezza di portare a termine un buon acquisto: spendere soldi ha senso solo se si dispone di tutti i dati necessari per non sbagliare. Molto dipende, ovviamente, dal destinatario dell’orologio, a maggior ragione nel caso in cui si tratti di un regalo: un conto è scegliere un modello per un collega di lavoro che va in pensione, un conto è trovare un prodotto per un ragazzo che ha da poco fatto la cresima.

Quanto si spende per un orologio da uomo

Non è detto che per comprare un orologio da uomo ci si ritrovi per forza a spendere cifre astronomiche, anzi. Tutti i brand, compresi quelli più noti, propongono un ramo dedicato agli orologi economici. Così, non è difficile imbattersi in modelli che costano poco ma che sono comunque eleganti, o magari colorati e spiritosi: insomma, piacevoli da vedere e da indossare. Per un orologio di fattura soddisfacente non si spendono più di 30 euro, e tale fattore ha determinato un totale rinnovamento del tipo di approccio che viene adottato dai brand storici rispetto al mercato globale.

I modelli più classici

Un evergreen ideale per chi vuole mantenersi nel solco della tradizione è l’orologio da uomo dotato di un cinturino in pelle, ma risulta altrettanto attraente il cinturino in metallo: si tratta, in tutti e due i casi, di proposte apprezzabili non solo per la vita quotidiana, ma anche per le grandi occasioni. I marchi giapponesi, poi, hanno dato il via libera all’arrivo degli orologi al quarzo, che hanno fatto sì che questi accessori diventassero alla portata di chiunque. Anche se può sembrare strano, un tempo non era così: gli orologi, infatti, erano dei veri e propri status symbol, che gli uomini comuni non potevano permettersi. Un parziale cambio di rotta di è riscontrato dagli anni ’40 del secolo scorso.

La questione del budget

Questo ampio e articolato discorso serve a mettere in evidenza che in previsione della scelta di un orologio da uomo non si può fare a meno di tenere conto del budget che si ha a disposizione. A fronte di un mercato che propone un numero di marche e di modelli decisamente elevato, non sarà difficile imbattersi nelle soluzioni più accessibili e in linea con le proprie possibilità. Quel che più conta è essere certi di riuscire a comprare un orologio da polso bello e che, soprattutto, rispecchi la personalità e lo stile di chi lo dovrà indossare. Nel caso in cui si vada oltre i 500 euro di spesa, si avrà a che fare con modelli senza dubbio preziosi, veri e propri investimenti che meritano di essere valutati con la massima attenzione.

Il movimento degli orologi

Gli orologi possono essere, nella maggior parte dei casi, automatici, al quarzo o con il movimento meccanico. Per capire che tipo di movimento contraddistingue un orologio basta dare uno sguardo alla lancetta dei secondi. In particolare, negli orologi meccanici la lancetta si caratterizza per un movimento lineare e liscio, mentre in quelli al quarzo si nota il classico tic tic che scatta ogni secondo. Anche per questa ragione la maggior parte dei brand di lusso sceglie, per i propri orologi, il movimento automatico o quello meccanico.

Le dimensioni

Infine, l’ultimo aspetto a cui si deve badare è quello relativo alle dimensioni dell’orologio. Tale fattore non deve essere considerato solo in sé, ma anche in riferimento alle proporzioni: è chiaro, per esempio, che un orologio con un quadrante di formato ridotto indossato da un uomo che ha un polso grande rischia di risultare un po’ fuori luogo.



Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium