/ Cronaca

Cronaca | 03 luglio 2020, 15:26

Pra’, sono finalmente partiti i lavori alla scuola Thouar

Al via il cantiere per risistemare i cornicioni e i prospetti delle facciate. Filippo Bruzzone (A Sinistra): “Tre anni di battaglie per ottenere il risultato, era l’ora”. Comune impegnato in altri interventi di edilizia scolastica

Pra’, sono finalmente partiti i lavori alla scuola Thouar

Quanto tutti ancora lo speravano, ma più nessuno se lo aspettava, è arrivata la notizia: sono partiti, esattamente dopo tre anni di richieste, di atti ufficiali e di battaglie, i lavori ai cornicioni e ai prospetti della scuola Thouar di Pra’ che giacevano in uno stato di grave ammaloramento per quanto l’istituto sia giornalmente frequentato da centinaia di studenti. Sin dal 2018, proprio vicino all’ingresso, erano stati montati i ponteggi, ma poi nessuno vi era andato effettivamente a lavorare. Da ieri invece il cantiere è partito e questa è indubbiamente una bella notizia non solo a livello locale, ma anche dal punto di vista generale: perché bisogna adeguare il più possibile le scuole a quando riapriranno, il prossimo 14 settembre, sia sotto l’aspetto strutturale che per rispettare tutte le misure legate al contenimento del covid, per quanto tutti sperano che la seconda ondata autunnale non arrivi proprio mai.

A dare la notizia della partenza dei lavori è, sul proprio profilo facebook, il consigliere municipale del VII Ponente, e capogruppo di A Sinistra, Filippo Bruzzone: “Finalmente ci siamo. Il cantiere è partito dopo tre anni di richieste. La prima risale al 2018, ci siamo mossi sia a livello municipale che comunale. Sono passati due assessori comunali ai Lavori pubblici, Paolo Fanghella e l’attuale Pietro Piciocchi. Il lavoro era stato inserito nel piano triennale da parte del comune di Genova, ma poi inspiegabilmente rimandato di anno in anno”. S’era dibattuto sull’urgenza o meno dell’intervento, era partita la polemica tra Comune e Municipio, i tempi si erano dilatati all’infinito: “Con l’assessore Piciocchi - sostiene Bruzzone - non posso negare che ci siano più collaborazione e dialogo. Sono contento che siamo arrivati al risultato e anche che i lavori vengano svolti in questo periodo, in modo da non recare disagio a chi frequenta la scuola, allorquando dovrà ricominciare, come si augurano tutti”.

Il piano triennale parla del rifacimento dei cornicioni e dei prospetti, che è l’aspetto più urgente, e poi cita anche l’installazione del controsoffitto antisfondamento nella totalità del secondo piano e nel vano scale, per un costo di 109.660,90 euro. Altri interventi agli edifici scolastici erano stati invece presentati alla cittadinanza, dallo stesso assessore comunale ai Lavori Pubblici, Pietro Piciocchi, nel corso di una delle ultime assemblee pubbliche pre-lockdown, svoltesi nella scuola Conte di Pegli alla presenza dei rappresentanti del Municipio VII Ponente e di molti cittadini.

Nel comunicato stampa emesso da Tursi all’inizio di gennaio, quello intitolato ‘47 milioni di lavori nel Ponente’, si citava espressamente questo programma, per quanto concerne l’edilizia scolastica: “Scuola Assarotti: manutenzione straordinaria soffitti; succursale Villa Ratto: lavori consegnati; accessibilità scuola Pascoli di via Opisso: avvio gara entro gennaio 2020, inizio entro giugno 2020, fine entro dicembre 2020; Villa Letizia in via Buffa: rifacimento pavimentazione concluso nel settembre 2019; asilo nido Smeraldo (Cep - Voltri): sostituzione di alcuni infissi, concluso; scuola De Amicis, Villa Duchessa di Galliera: sostituzione di alcuni infissi, concluso; abbattimento barriere negli asili nidi Nuvola e Smeraldo e nella scuola Primaria Voltri 2: concluso; rifacimento controsoffitti della scuola Crevari di via Pissapaola, concluso; scuola Assarotti: rifacimento terrazzo, copertura palestra con soffitto e controsoffitto, lavori in corso; scuola Thouar di via Airaghi: rifacimento controsoffitti, concluso; scuola Pascoli di via Opisso: rifacimento controsoffitti, concluso; scuola Alfieri di via Rostan: rifacimento batteria servizi igienici, concluso; scuola Alessi di piazza Bonavino: verifica serramenti; effettuato primo intervento di eliminazione pericolo, seguirà intervento manutentivo; scuola Ansaldo di salita Egeo: sostituzione alcuni infissi, lavori da avviare”.

A tutti questi interventi, conclusi, in corso o programmati che siano, vanno ora aggiunti tutti gli adeguamenti anti covid: la corsa contro il tempo è partita e il traguardo è fissato al 14 settembre.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium