/ Cronaca

Cronaca | 28 luglio 2020, 14:53

Ferdinando Uga è il nuovo presidente dell'Associazione nazionale esercenti spettacoli viaggianti

Uga: "questo è il riconoscimento finale di un grosso lavoro che dura da molti anni fatti di attenzione ed attaccamento al settore"

Ferdinando Uga è il nuovo presidente dell'Associazione nazionale esercenti spettacoli viaggianti

Nel corso dell’assemblea dell’Anesv (Associazione nazionale esercenti spettacoli viaggianti) ha proceduto alle elezioni per le nuove cariche associative affidando a Ferdinando Uga la presidenza che ha nominato a sua volta Cosimo Amato vicepresidente vicario e Fabio Mannello consigliere delegato, mentre Licio Cavaliere è stato eletto vicepresidente nazionale. Uga, milanese di nascita ma genovese d’adozione, da molti anni direttore artistico del Winter park di Genova, luna park che vanta una tradizione ultracentenaria, ed è impegnato a Bordighera a capo di Bordilandia park, uno dei family park più amati e frequentati da cittadini e turisti nel nord Italia.

“Sono onorato d’essere stato nominato presidente nazionale di un’associazione come l’Anesv che da 73 anni rappresenta la categoria degli esercenti degli spettacoli viaggianti, – ha detto Uga – questo è il riconoscimento finale di un grosso lavoro che dura da molti anni fatti di attenzione ed attaccamento al settore, un lavoro per il quale non sono mai stato stipendiato, svolto da volontario, mosso dalla grande passione e dedizione che nutro per questa categoria”.

Una nomina che dimostra fiducia e voglia di risollevarsi in un periodo molto duro per gli spettacoli viaggianti: “La mia presidenza arriva nel momento più difficile della storia per la nostra categoria, – continua Uga – neppure in tempo di guerra le attività itineranti hanno avuto una sosta così lunga: a causa dell’emergenza sanitaria siamo stati fermi per cinque mesi e anche adesso stiamo riprendendo a fatica, nonostante il totale rispetto delle norme vigenti e la messa in sicurezza degli spazi".

"La normalità è ancora lontana, - conclude Uga - stiamo riscontrando numerose problematiche a causa della rigidità delle norme e della diffidenza di alcuni Comuni, moltissime sono le aziende ferme e i dipendenti a rischio; la mia è una grossa responsabilità e farò tutto il possibile per cercare di risollevare il settore”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium