/ Attualità

Attualità | 15 settembre 2020, 07:35

ATP, Esercizio: il punto di Enzo Sivori dopo la riapertura degli scuolabus e il ritorno dell'orario invernale

Tra Tigullio ed entroterra di Genova tre i mezzi suppletivi anti assembramento

Enzo Sivori

Enzo Sivori

E' toccato al presidente di Atp Esercizio, Enzo Sivori, fare il punto della situazione sul primo giorno di scuola che per i, trasporto pubblico metropolitano ha coinciso con il primo giorno del nuovo orario invernale.

Presso il capolinea 'Zaninetta' di viale Caviglia a Genova, Sivori accompagnato dal coordinatore generale, Andrea Geminiani ha spiegato che:

"La giornata di lunedì 14 settembre si è svolta senza particolari emergenze, come comunicato anche alla task force messa in piedi dalla regione Liguria. Nel corso della mattinata abbiamo rilevato due problemi di sovraccarico di mezzi nella fase di entrata a scuola, uno sulla linea tra Torriglia e Genova e una dalla Fontanabuona per Chiavari. Un terzo problema di eccessivo numero di passeggeri si è verificato all'uscita delle scuole tra Chiavari e la Fontanabuona. In tutti e tre i casi è scattato il protocollo che avevamo previsto, ovvero la partenza di un secondo mezzo che ha consentito di evitare assembramenti a bordo e di mantenere inalterato le normative anti Covid".

Dunque, le criticità ci sono state – anche se limitate – ma la risposta è stata adeguata: "E' un lavoro di squadra quello che permetterà ad Atp di offrire agli scolari e agli studenti la possibilità di arrivare a scuola in orario - ha aggiunto Sivori - e nel rispetto di tutte le normative di prevenzione Covid 19, vale a dire distanziamento a bordo, occupazione dell'80 per cento delle sedute, eventuale scaglionamento degli ingressi nei plessi scolastici. Grazie alle risorse annunciate dalla regione Liguria, che verranno poi distribuite dai Comuni per quanto riguarda il servizio Scuolabus (scolari) e dalla Città Metropolitana per quel che riguarda il normale servizio di trasporto in orario scolastico (studenti), si potrà fare fronte all'inevitabile incremento di corse".

Ovviamente le prossime settimane saranno decisive per definire eventuali cambiamenti e modifiche. Va anche ricordato, in quest’ottica, che sarà importante che le scuole di ogni ordine e grado definiscano quanto prima gli orari, che attualmente restano provvisori. A regime, sulla base dei flussi di traffico, potranno essere necessarie implementazioni sulle linee Chiavari-Sestri Levante, Valfontanabuona, Torriglia-Genova, Valle Scrivia, Genova-Recco, Valle Stura.

Per ogni linea potranno essere effettuate 2 corse aggiuntive dalle
6.30 alle 9 e dalle 12.30 alle 16. Dal 28 settembre, in caso di necessità, potranno essere attivati contratti con subconcessionari per un totale di 3.600 km al giorno.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium