/ Attualità

Attualità | 16 settembre 2020, 18:11

‘Deredia a Genova–La sfera tra i due mondi’: la città diventa un museo a cielo aperto [FOTO]

Otto grandi opere, sette delle quali inedite, diventano un potente segno nel paesaggio urbano dell’autunno genovese

‘Deredia a Genova–La sfera tra i due mondi’: la città diventa un museo a cielo aperto [FOTO]

Genova diventa un museo a cielo aperto, uno scenario ideale per esporre le grandi sculture del costaricano Jiménez Deredia, uno tra i principali artisti dell’America latina ma radicato in Liguria dal 1976: il progetto espositivo ‘Deredia a Genova–La sfera tra i due mondi’ proseguirà sino al 30 novembre ed è il risultato di un legame profondo tra il maestro ed il territorio ligure che lo ha adottato più di 40 anni fa.

Otto grandi opere, sette delle quali inedite, diventano un potente segno nel paesaggio urbano dell’autunno genovese ed accompagneranno lo spettatore in un percorso fluido e armonico dalla stazione Brignole al Porto Antico. Deredia recupera la sfera come simbolo che risveglia valori ancestrali, allude alla trasformazione, è ombra che si converte in luce; la sfericità per Deredia non è pertanto un elemento statico, al contrario, indica un cammino, un processo, un viaggio: quello dell’uomo che inizia la comprensione del proprio essere e degli elementi che vivono dentro ciascuno di noi. Per Deredia noi tutti siamo un soffio di vita che viaggia intorno ad un sole ardente nell’immensità dello spazio, siamo lo spirito che sa di aiutare con la propria esistenza a compiere il destino dell’universo, siamo la coscienza cosmica di essere, polvere di stelle in trasmutazione.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium