/ Cultura

Cultura | 22 settembre 2020, 12:00

Unicef/Monte di Portofino amici dei bambini e degli adolescenti con a Poem to a Child: studenti del Liceo delle Scienze Umane ricordano Willy con i 100 Thousand Poets for Change

Unicef/Monte di Portofino amici dei bambini e degli adolescenti con a Poem to a Child: studenti del Liceo delle Scienze Umane ricordano Willy con i 100 Thousand Poets for Change

A partire da mercoledì 23 settembre gli Studenti del Liceo Gobetti Scienze Umane insieme ai 100 Thousand Poets for Change parteciperanno con i poeti di Pesaro al Reading in memoria del giovane Willy Monteiro. Il Reading ‘ Read a Poem to a Child’ si protrarrà all’interno delle aule scolastiche nei due giorni successivi, con letture di poeti viventi e produzione autonoma di versi dedicati a Willy e contro ogni forma di violenza.

I versi dei ragazzi saranno poi diffusi a livello nazionale e internazionale e confluiranno nel grande evento globale di poesia del 26 settembre
Unicef Regionale e Privinciale aderisce e sostiene l’iniziativa che rappresenta il primo evento del progetto Monte di Portofino amico dei Bambini e degli Adolescenti - Città della Poesia. 

Qui di seQui di seguito il comunicato e al link alcuni dei testi che saranno letti. 

Poesia. Da Genova e Pesaro un’iniziativa che diffonde nel mondo la memoria di Willy Monteiro Duarte di Roberto Malini


 Le  Poesie per Willy  parteciperanno il prossimo 26 settembre all’iniziativa di poesia globale  100 Thousand Poets for Change  e in particolare all'evento  Read a Poem to a Child . Tutte le poesie saranno presentate negli appuntamenti di Genova, presso il Liceo delle Scienze Umane Piero Gobetti, e Pesaro, dove sta per partire un’iniziativa rivolta alle famiglie capoverdiane. Un grazie a Unicef per il patrocinio, alla Regione Lazio e alla Società sportiva A.S. Roma per aver dato seguito alle nostre proposte per commemorare il ragazzo ed essere vicini alla sua famiglia. 


Il movimento globale di poesia, musica e arte 100 Thousand Poets for Change è nato a Guerneville, in California, nel 2011, da un’idea dei poeti statunitensi Michael Rothenberg e Terri Carrion, che sono oggi nostri amici fraterni. Ogni anno, nell’ultima decade di settembre, si svolgono in centinaia di città del mondo gli eventi organizzati dai sostenitori e promotori dell’iniziativa. Reading, performance, contest, mostre, concerti, incontri si tengono in simultanea nel mondo, per chiedere ai governi una società più giusta e sostenibile. 


Quest’anno il movimento globale di poesia ricorderà, oltre a Willy, un grande amico dei poeti, promotore di civiltà e difensore dei diritti umani: il Rev. Patrick Leuben Mukajanga, scomparso in un tragico incidente d’auto il 31 luglio scorso. Negli ultimi anni Patrick aveva organizzato alcuni dei più originali, utili e toccanti eventi per il progetto Read a Poem to a Child. 


Read a Poem to a Child (Leggi una poesia a un bambino) propone la poesia come strumento pedagogico fondamentale perché le nuove generazioni raccolgano il testimone e si impegnino contro le violazioni dei diritti umani, i pregiudizi e gli abusi ambientali. Nella decima edizione di quello che è stato definito come “il più grande evento di poesia nella storia dell’umanità” milleduecento poeti di tutto il mondo leggeranno versi dedicati al pubblico dei bambini e degli adolescenti. Gli organizzatori riservano grande attenzione all’evento italiano, in cui si ricorda Willy Monteiro Duarte, il giovane eroe massacrato da violenti solo per aver tentato di intervenire a protezione di un amico, a propria volta aggredito dal branco. Willy è ormai un simbolo di innocenza e coraggio; in suo nome, nella sua memoria, la società civile dovrà lavorare a tutti i livelli per opporre alla rabbia e alla violenza una cultura di tolleranza e rispetto reciproco.


Parteciperanno all’evento italiano quattro poeti che sono contemporaneamente difensori dei diritti umani e svolgono quotidianamente un lavoro prezioso a difesa dei più vulnerabili, obiettivi primari di persone, gruppi e istituzioni violente. Si tratta di Roberto Malini, Steed Gamero, Daniela Malini e Alatishe Kolawole. “Willy sarà sempre nei nostri cuori,” spiega Roberto Malini, poeta e organizzatore per l’Italia dell'evento globale, "e ci ispirerà nella difficile opera di contrastare odio, indifferenza e violenza. Ma non dimenticheremo gli altri Willy, neanche quelli che affondano nel Mediterraneo e vengono assassinati da pugni d’acqua nel loro viaggio disperato alla ricerca di un posto in cui vivere lontani da crisi e persecuzioni”.


Nelle foto, locandina dell’evento e ritratto digitale del Rev. Patrick Leuben Mukajanga, opera di Dario Picciau realizzata in sua memoria

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium