/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2020, 14:00

Al via la campagna 'Il Comune cambia faccia'. Così Genova racconta il ricambio nell'ente

Dal 2017 il Comune di Genova ha rinnovato il 30% del personale: un processo con cui valorizzare il ricambio generazionale

Al via la campagna 'Il Comune cambia faccia'. Così Genova racconta il ricambio nell'ente

Un Ente che sta diventando sempre più moderno ed efficiente, attraverso l’assunzione di nuovo personale e la valorizzazione delle risorse già presenti.

È il senso de “Il Comune cambia faccia”, la campagna informativa lanciata oggi dal Comune di Genova nell’ottica di un riconoscimento delle esperienze dei pensionandi e di creazione di spirito di corpo dei neoassunti, con l’ulteriore obiettivo di far comprendere ai cittadini l’importanza del ricambio generazionale per l’efficacia dei servizi erogati all’utenza dall’Amministrazione.

La sezione del sito internet del Comune di Genova dedicata alla selezione del personale (https://smart.comune.genova.it/concorsi) e rivolta ai cittadini interessati a lavorare per l’Amministrazione, è preceduta da una slide-show di fotografie di neoassunti e pensionandi del Comune di Genova, con le “caselle” dei primi a prendere il posto dei secondi. Un modo scherzoso per raccontare non solo l’avvicendamento in atto tra vecchie e nuove leve, ma anche il trasferimento del bagaglio di competenze dai dipendenti più anziani ai più giovani.

La sottosezione “Perché unirti a noi” è suddivisa in quattro box: “Per cambiare la città”, “Formazione”, “Crescita” e “Merito”, con informazioni su concorsi, crescita e formazione personale e professionale, progetti di sviluppo per diventare protagonisti dell’evoluzione della città. Saranno poi aggiunti nuovi contenuti in base ai progetti e alle nuove opportunità di lavoro offerte dall’Amministrazione.

Dal 2017, il Comune di Genova ha assunto 1.500 nuovi dipendenti su un totale di circa 5.000 (il 30%), ed almeno 1.000 ulteriori assunzioni sono previste nei prossimi tre anni.

Negli ultimi tre anni, il ricambio generazionale ha portato l’età media dei dipendenti ad abbassarsi: nel 2017 i dipendenti sotto i 40 anni erano 282, oggi sono 654. Inoltre, sempre nello stesso arco temporale, i dipendenti laureati sono passati dal 17 al 28% del totale.

Il Comune di Genova conta complessivamente oltre 5mila dipendenti, di diverso profilo e collocati in aree diverse, con un’ampia gamma di professionalità: ambito giuridico-amministrativo e tecnico, personale educativo e museale, Polizia Locale e così via.

La campagna “Il Comune cambia faccia”, realizzata interamente con competenze interne, è solo il primo step di una serie di iniziative mirate sul personale, la valorizzazione e la formazione del quale, in particolare dei nuovi assunti, rappresenta un impegno quotidiano del Comune di Genova, che provvede a formare da subito le new-entries con corsi di Welcome-on-board e di prima specializzazione.

Ad occuparsene la Scuola di Amministrazione del Comune di Genova, costituita nel 2018 con tre obiettivi: curare l’aggiornamento e la specializzazione del personale; fornire conoscenze e assistenza tecnica a supporto della programmazione e attuazione delle politiche; promuovere i temi dell’innovazione nella Pubblica Amministrazione e la cultura dei risultati.

"Sono tantissime le richieste di lavorare con noi e tanti i nuovi assunti: con questa campagna – spiega l’assessore al personale Giorgio Viale – rendiamo merito a chi ha prestato servizio per il Comune e responsabilizziamo ed incentiviamo i nuovi arrivati. Il Comune di Genova sta crescendo molto come professionalità e sono felice di vedere come siano gli stessi dipendenti comunali a voler farsi conoscere e dare una nuova immagine di sé presso la cittadinanza. E questa è solo la prima di una serie di iniziative che andranno in questa direzione".

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium