/ Politica

Politica | 24 novembre 2020, 15:39

Il Municipio VII Ponente dona tute protettive e guanti al personale delle pubbliche assistenze (FOTO)

Coinvolte le croci di Pra’, Pegli, Voltri, Ca’ Nuova e Mele: nuovo punto per i tamponi rapidi effettuati dai medici di famiglia nel Centro Remiero di Pra’ dopo quelli di Multedo e Voltri

Il Municipio VII Ponente dona tute protettive e guanti al personale delle pubbliche assistenze (FOTO)

Esattamente com’era successo in occasione della prima ondata del Covid, anche in questa seconda ondata d’emergenza sanitaria il Municipio VII Ponente ha voluto fornire un aiuto concreto e palpabile alle pubbliche assistenze che operano sul territorio: nei giorni scorsi ai militi della Croce Verde di Pra’, della Croce Verde di Pegli, della Croce Verde di Mele, della Croce Rossa di Voltri e della Misericordia Ponente Soccorso di Ca’ Nuova sono state donate quattrocento tute protettive; inoltre è iniziata pure la distribuzione dei guanti monouso che stanno diventando sempre più difficili da trovare.

“Come la primavera scorsa - afferma l’assessore municipale Matteo Frulio - ci siamo attivati con un finanziamento specifico deciso dalla Giunta che viene interessata progressivamente a seconda delle richieste da parte delle singole pubbliche assistenze”: è l’ennesimo segnale di vicinanza da parte del Municipio nei confronti di tutte quelle persone che con impegno, forza di volontà, professionalità ed enorme spirito di sacrificio sono in prima linea nell’affrontare il virus e nel cercare di fornire un servizio sempre puntuale ed eccellente alla popolazione; intanto dopo i punti già allestiti nei Giardini John Lennon di Multedo e presso il Teatro del Ponente di piazza Odicini a Voltri, il servizio dei tamponi rapidi effettuati dai medici di famiglia viene esteso anche a Pra’ nei locali adiacenti al Centro Remiero.

Il presidente del VII Ponente Claudio Chiarotti spiega: “Alla luce della richiesta dei medici di base di allestire uno spazio anche a Pra’ la Giunta municipale ha deliberato l’assegnazione di un nuovo spazio e un impegno economico di circa mille euro per poter rispondere alle esigenze dei medici; i tre siti individuati sono quindi a disposizione di tutti i medici di famiglia che su base volontaria sceglieranno di aderire all’iniziativa organizzando questo servizio. La nuova area individuata a Pra’ si troverà adiacente al Centro Remiero e darà anche la possibilità d’effettuare l’esame attraverso la modalità drive trough; ringrazio nuovamente tutti coloro che hanno collaborato col Municipio in queste settimane per permettere questo risultato: l’Associazione Comitato di Quartiere di Multedo, la Compagnia della Tosse Fondazione Luzzati, il Comitato valorizzazione del Ponente, la società G.S. Speranza che darà sostegno logistico, l’azienda Bagni Marina che fornirà il servizio igienico necessario a Pra’ e l’Associazione nazionale Polizia di Stato per la consueta collaborazione a garantire che tutto funzioni al meglio. Grazie ancora una volta a tutti i medici di base che presteranno servizio e alla direzione sanitaria locale per la costante collaborazione, sarà cura del Municipio comunicare in maniera tempestiva l’avvio e le modalità del servizio appena appreso il programma dai medici”.

Sempre nei giorni scorsi due punti per i tamponi in modalità drive trough sono stati installati a Quarto, in via Giovanni Maggio, e nel padiglione Jean Nouvel alla Fiera di Genova; sono organizzati dal ministero della Difesa con l’operazione Igea in collaborazione con Asl3 e Protezione civile e sono gestiti da personale della Marina Militare.

“La collaborazione e la sinergia tra enti - ha sottolineato l’assessore comunale con delega alla Salute Massimo Nicolò - è l’arma vincente per affrontare qualsiasi azione amministrativa, figuriamoci un’emergenza globale come la pandemia che stiamo vivendo; la discesa in campo della Marina Militare è un’ottima notizia per chi come noi sta lottando per circoscrivere il diffondersi del virus. Altra buona notizia di queste ultime ore è che l’indice Rt sta diminuendo nel territorio, frutto anche delle disposizioni che come amministrazione abbiamo adottato con prontezza; ciò naturalmente non ci deve far abbassare la guardia. Rinnovo l’invito a tutta la popolazione a proseguire nell’utilizzo di tutti gli accorgimenti - usare la mascherina, mantenere la distanza interpersonale, evitare assembramenti - fondamentali per allentare la presa del contagio”.

Alberto Bruzzone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium