/ Cronaca

Cronaca | 12 aprile 2021, 20:03

Voltri, iniziano i lavori per la costruzione del nuovo ‘pennello’ sul mare

Sarà posizionato nei pressi della foce del torrente Leira. I lavori sono in capo all’Autorità Portuale, mentre il Comune di Genova si occuperà, come tutti gli anni, del ripascimento della spiaggia. Truffelli (Pd): “Intervento importante, ma ancora non decisivo”. I dubbi del Comitato Voltri

Voltri, iniziano i lavori per la costruzione del nuovo ‘pennello’ sul mare

Con l’avvicinarsi dell’estate, come ogni anno, si apre il fronte di discussione relativo al ripascimento della spiaggia di Voltri. È un tema sempre molto dibattuto e, specie negli ultimi due anni, non sono mancate le polemiche, prima perché sono stati utilizzati materiali non adeguati, e poi perché tutto è stato portato avanti con enormi ritardi, tanto da pregiudicare pure tutte le attività estive che si svolgono su questo litorale e che sono destinate ai bambini.

Non è un mistero, soprattutto per i voltresi, come questa spiaggia, che è a tutti gli effetti la più ampia del Ponente genovese, sia soggetta, esattamente come la retrostante passeggiata, alle varie mareggiate che imperversano sulla costa ligure e che, specie in questo punto, causano regolarmente ingenti danni, perché non esistono adeguate protezioni.

Da tempo si parla della realizzazione di una diga soffolta, di fronte alla spiaggia, mentre l’Autorità di Sistema Portuale sta portando avanti un progetto che era già stato annunciato nei mesi scorsi.

A darne notizia è oggi Ugo Truffelli, capogruppo del Partito Democratico al Municipio VII Ponente: “Autorità Portuale - racconta il consigliere municipale - ha iniziato in questi giorni i lavori per il nuovo ‘pennello’ in sponda destra del torrente Leira. Si tratta di un ‘pennello’ con una forma obliqua, come si vede dal progetto, di una lunghezza totale di circa cento metri lineari compresa la parte sommersa. Secondo gli studi idraulici compiuti da Autorità Portuale, la funzione del molo dovrebbe contribuire alla protezione della spiaggia, favorire un ripascimento naturale della stessa impedendo che le libecciate e il mare portino via il materiale della spiaggia per depositarlo alla foce del Leira, e in ultimo fungere da ‘spalla’ a un ripascimento strutturale e ‘corposo’ che verrà eseguito dal Comune di Genova a cavallo tra il 2021 e il 2022, con il materiale dello scolmatore del Bisagno”.

Truffelli osserva che “si tratta di una ‘direzione’ del molo che peraltro non è ‘nuova’: il vecchio molo infatti, i cui resti talvolta riemergono da sotto la sabbia con le mareggiate, aveva una direzione simile e non perpendicolare alla spiaggia come l’esistente”.

Secondo il consigliere del Partito Democratico, “Autorità Portuale dice che i massi del ‘pennello’ verranno portati via mare e non via terra, pertanto non ci saranno camion per strada a portare le circa seimila mila tonnellate di massi. Ma i lavori saranno nel periodo compreso tra aprile e settembre, ovvero durante la stagione balneare, per via di una prescrizione tassativa della Regione Liguria, che per Piano di Bacino del Leira ha imposto questo tipo di lavori solo in questo periodo, a causa delle migrazioni degli uccelli”.

Il commento di Truffelli è chiaro: “Si tratta sì di un primo passo verso la protezione della spiaggia, ma non sarà sufficiente soltanto questo”. E precisa: “Quanto ai lavori di ripascimento della spiaggia, questi sono in capo al Comune di Genova, e non al Municipio VII Ponente, che non ha alcuna responsabilità, né capacità decisionale, né fondi in merito a questo. Lo dico perché forse qualcuno ha una ‘cabina di regia’ che dà loro informazioni sbagliate”.

Il riferimento è a un volantino apparso nei giorni scorsi a firma del Comitato di Voltri, dove si chiedeva al presidente del Municipio VII Ponente, Claudio Chiarotti, il perché dei lavori di ripascimento, “visto che - si legge nel testo - al momento la spiaggia sta godendo di ottima salute”.

I cittadini che aderiscono al Comitato chiedono con quale materiale viene fatto il ripascimento e perché sia proprio necessario, e hanno inviato questo scritto, oltre che al Municipio, anche al sindaco di Genova, Marco Bucci, all’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Pietro Piciocchi, e al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.

Alberto Bruzzone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium