/ Attualità

Attualità | 18 aprile 2021, 18:50

Cassonnetti 'smart' in tutta Genova entro il 2024

Saranno in grado di rilevare il quantitativo di spazzatura conferito da ciascuno, rendendo possibile calibrare la Tari su ciò che si è prodotto. Installazioni al via nel secondo semestre 2021

Cassonnetti 'smart' in tutta Genova entro il 2024

Se non è una vera e propria rivoluzione, poco ci manca. Entro la fine dell’anno inizierà a Genova l’installazione dei primi cassonetti della spazzatura ‘smart’, in grado di rilevare il quantitativo di rifiuti conferito da ciascun cittadino, consentendo così di calibrare la Tari sulla base dei dati acquisiti. I primi cassonetti arriveranno nel prossimo semestre, anche se la loro intelligenza sarà messa a frutto quando una cospicua porzione del territorio genovese ne sarà provvista.

La conferma in tal senso è arrivata direttamente dal presidente di Amiu, Pietro Pongiglione: “I cassonetti cominceranno ad arrivare a breve, la loro intelligenza sarà a frutto solo quando saranno installati in una parte consistente del territorio perché gli apparecchi devono essere interattivi tra loro e con la centrale operativa. Nel giro di quattro anni contiamo di coprire tutta la città“. Al momento è in corso l’iter di gara per le forniture iniziali.

Dunque per i genovesi si profila all’orizzonte un cambiamento epocale su una delle più consolidate abitudini, ovvero il conferimento dell’immondizia. Per buttare la spazzatura sarà necessario un badge elettronico, probabilmente la tessera sanitaria, e il cassonetto sarà in grado di pesare e riconoscere il materiale conferito. Ogni apertura sarà registrata e monitorata da una centrale operativa: questo significa che l’utente sarà obbligato a differenziare in maniera corretta perché le sanzioni potranno scattare in automatico. D’altra parte i benefici saranno tangibili: ciascuno pagherà la Tari in funzione della spazzatura prodotta.

I primi contenitori intelligenti saranno installati in Valbisagno, a partire dai quartieri più a monte (Struppa e Molassana), andando via via a scendere. Al momento è ancora allo studio la possibilità di depositare i rifiuti al di fuori del proprio quartiere di residenza, anche perché, soprattutto nelle prime fasi della transizione quando i cassonetti ‘smart’ non saranno presenti ovunque, bisognerà evitare condotte elusive.

Le novità di Amiu non riguarderanno tuttavia solamente i cassonetti: verranno rivoluzionati i sistemi di raccolta con nuovi mezzi più ecologici ed efficienti in termini di qualità di raccolta e minore inquinamento, come confermato dallo stesso Pongiglione. Nell’ambito del piano industriale, che prevede investimenti per 90 milioni di euro nei prossimi cinque anni, Amiu ne spenderà 28 per l’acquisto di 19.400 cassonetti intelligenti. Per avere un termine di paragone con altre partite di spesa, altri 50 saranno destinati all’acquisto di automezzi (compattatori e furgoni) e 10 milioni per logistica e impianti.

Intanto è stato presentato l’accordo di collaborazione tra Amiu Genova e ‘Ilc Istituto Ligure per il Consumo’, per consolidare le attività di informazione alla cittadinanza e di monitoraggio dell’associazione che nei propri fini ha anche quello di incentivare i cittadini a porre maggiore attenzione alla raccolta differenziata e a migliorarne gli standard di qualità.

Il servizio di monitoraggio viene svolto da uno staff di 30 informatori ambientali, volontari appositamente formati da un corso realizzato in collaborazione con Conai e Amiu su più moduli: la normativa rifiuti, prevenzione e riduzione, gli imballaggi, le filiere, i sistemi di raccolta, i sistemi impiantistici, i prodotti del riciclo, la comunicazione e la sicurezza; a questo si aggiungono attività legate alla valutazione dei servizi resi da Amiu, legate alla raccolta differenziata e al riciclo, all’utenza nel Comune di Genova e da incrementare ulteriormente su tutto il territorio del bacino del Genovesato.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium