/ Economia

Economia | 20 aprile 2021, 05:00

Come flirtare in chat può accrescere l'autostima

Molte sono le vie, e flirtare in chat diventa una delle più accessibili, soprattutto in un'epoca di boom dei siti e delle App di incontri, da quelli più generalisti ai più piccanti come Flirtsenzalimiti.

Come flirtare in chat può accrescere l'autostima

È ormai noto che un grande numero di angosce e paure contemporanee possa essere lenito da una maggiore autostima. Per qualcuno questa si accompagna al successo lavorativo, altri perseguono la costruzione di uno stile di vita sano e positivo, altri l’idea di essere piacenti e seducenti… Molte sono le vie, e flirtare in chat diventa una delle più accessibili, soprattutto in un'epoca di boom dei siti e delle App di incontri, da quelli più generalisti ai più piccanti come Flirtsenzalimiti.

Non si tratta solo di una moda da lockdown: la crescita di siti di incontri, dimostra che la tendenza a iniziare un incontro galante conoscendo il partner online ha un grande appeal da diversi anni.

Il segreto dell’appeal? Probabilmente, il nesso strettissimo tra flirt e autostima.

Il termine “autostima” viene infatti da “stimare”, che ha il duplice significato di “soppesare, valutare oggettivamente”, ad esempio la stima di un perito tecnico, e di “provare rispetto per”.

Nel flirt, entrambe le accezioni vengono soddisfatte: se il riscontro che riceviamo dall’altra persona è positivo, aumenta oggettivamente il nostro successo, cosa che tende a generare un maggiore rispetto di sé.

Ma la vera scoperta del nostro secolo è che flirtare in chat può produrre un risultato pari, se non superiore, all’incontro dal vivo, almeno per quanto riguarda la concezione che abbiamo di noi stessi.

La semplificazione del primo approccio

Il motivo principale del successo psicologico delle chat è che le amicizie e gli incontri sono più semplici. Quella sgradevole timidezza e insicurezza che produce un feedback negativo è infatti archiviata: uno schermo bianco sta di fronte a noi, e c’è tempo per elaborare risposte scritte soddisfacenti, studiare gli approcci giusti, soppesare le parole.

Una chat consente anche a chi non ha troppa fiducia nel proprio corpo di nascondersi parzialmente: certo, ci sono le immagini profilo, ma l’impatto è meno drastico rispetto a un incontro live, e in alcuni siti di incontri è anche possibile eludere del tutto gli individui che non ci piacciono fisicamente, prima che questi ci vedano.

Insomma, potenzialmente non si entra nemmeno in contatto con le persone che comunque non ci avrebbero “scelto”, risparmiando i cali di autostima connessi al rifiuto che tutti ben conosciamo.

Flirtare in chat non distrugge l’amore

Flirtare in chat potrebbe continuare a sembrare un approccio poco romantico alla ricerca di un partner; il cinema e la letteratura sono stati complici, non avendoci abituato ad accarezzare l’idea. Tuttavia, i tempi e le abitudini di incontro galante stanno cambiando e la psicologia sta già traendo le sue conclusioni: come dice una nuova ricerca dell’Università di Ginevra, in Svizzera, le relazioni online tendono ad essere costruite da persone più “motivate”.

Come si ottiene un dato simile? Semplicemente, analizzando un campione di 3.235 persone maggiorenni che avevano incontrato la propria dolce metà nell’ultimo decennio e che erano correntemente in una relazione. Lo studio ha quindi valutato che le coppie formate in seguito al flirt su un’app o un sito di incontri erano più inclini all'idea di avere una relazione, o anche di convivere, e di avere figli.

Certo, si tratta di un risultato ancora da sviluppare, ma che cela evidenti connessioni con la crescita della propria autostima.

Riassumendo, non solo il “provarci” è reso più immediato e meno rischioso dal Web. Ma anche la creazione di una relazione potrebbe risultare meno dolorosa, e più efficace.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium