/ Municipio Levante

Municipio Levante | 09 luglio 2021, 12:35

Quarto, Belvedere Pomodoro torna al Comune

Un’associazione si occupa da anni del sito, passato dal Municipio IX Levante alla ‘casa madre’; ai volontari che lì risiedono è stato scritto che da fine estate è prevista la riconsegna anche ‘con breve anticipo’

Quarto, Belvedere Pomodoro torna al Comune

Salvaguardare ‘Belvedere Pomodoro’. Questa la natura dell’interrogazione a firma di Paola Maccagno (Partito Democratico), presentata al Consiglio Municipale Levante, riguardo gli spazi civici di Belvedere Pomodoro condotti in concessione amministrativa da un’associazione. Si chiama ‘Progetto Quarto Alto Onlus’ e per la cessazione della gestione è stato informato anche il presidente del Municipio IX, Francescantonio Carleo.

La lettera ufficiale è giunta dagli uffici comunali: “In riferimento agli spazi di Belvedere Pomodoro numero 4 condotti in concessione amministrativa dalla vostra associazione, è scaduta a fine 2018. Informiamo che questi beni di civica proprietà sono stati trasferiti dalla competenza municipale a quella centrale in base a quanto stabilito dalla delibera di giunta comunale che individua i beni a uso associativo numero 154 del 3 giugno 2021. Il Comune di Genova ha avviato un programma di valorizzazione di questi beni, in corso di definizione, che vede interessati come molti altri, anche gli spazi di Belvedere Pomodoro 4 e in vista della futura riqualificazione dell’area è prevista la riconsegna di questi beni da parte degli assegnatari alla scrivente direzione. In attesa della definizione del programma si informa dunque l’associazione che le consuete attività condotte potranno proseguire, con corresponsione della relativa indennità, fermo restando che - a partire dalla fine estate - il Comune si riserva la facoltà di richiedere con breve anticipo il rilascio di questi spazi”.

Per il sito si teme una valorizzazione economica. “Un vero peccato - dichiara Paola Maccagno - La riqualificazione è stata fatta dall’associazione, partendo da un mucchio di pietre. Il Comune invece di fare il Regolamento come da anni era stato detto per la definizione degli abbattimenti dei canoni alle associazioni con fini particolari (ad esempio pubbliche assistenze, sociali, ecc) ha preferito una delibera e tolto la disponibilità del sito al nostro Municipio, ma anche ad altri”.

Sembra che non esistano al momento programmi di riqualificazione in atto, ma solo una valorizzazione del sito mettendolo a bando, a cui tutti potranno partecipare, ma non sarà più vincolato come spazio associativo.

Nel Municipio Levante i due siti con questo destino sono Belvedere Pomodoro e il Castello di Nervi (oltre alla Torre Gropallo dove è già avvenuta questa variazione). “Belvedere Pomodoro era uno spazio che era stato riqualificato con gli interventi dei volontari dell’Associazione Quarto Alto - aggiunge il consigliere - che da uno spazio-cantiere ne aveva creato un’area gioco: con il contributo del Municipio sono stati realizzati spazi all’aria aperta per le famiglie con Bbq; la pump track per i giovani e messi in evidenza con percorsi culturali i reperti della Seconda Guerra, perché qui ci sono le trincee. Ma non solo: la Deep bike ha realizzato percorsi di Mountain bike”.

L’Associazione di Volontariato ‘Progetto Quarto alto Onlus’ è composta da volontari residenti nel quartiere che si sono adoperati per il recupero delle aree verdi e la sistemazione del Parco Urbano. Hanno ultimato una sede sociale dove organizzare feste per bambini, pomeriggi ricreativi, interventi di solidarietà e feste di quartiere. In questi giorni, dopo lo stupore e l’indignazione iniziale, è avvenuto un incontro con l’amministrazione dove sono giunte rassicurazioni per i volontari.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium