/ Municipio Valpolcevera

In Breve

Municipio Valpolcevera | 27 luglio 2021, 14:17

Negozi in via Mansueto: quale destino? Il cantiere della metro potrebbe essere un colpo fatale aggravando la già difficile situazione dell’economia

Lodi e Crivello protestano: "C’è stato un primo confronto coi tecnici poi il silenzio, il cantiere della metropolitana rischia d'isolare le attività imprenditoriali dal contesto urbano"

Negozi in via Mansueto: quale destino? Il cantiere della metro potrebbe essere un colpo fatale aggravando la già difficile situazione dell’economia

Promesse di interagire non mantenute, spiegazioni e indicazioni non date ma che potrebbero provocare conseguenze “irreversibili” per i negozianti di via Mansueto, secondo Cristina Lodi e Gianni Crivello, quelle della civica amministrazione per ripagare gli operatori economici dei disagi che deriverebbero inevitabilmente dal cantiere della metropolitana Brin - Canepari.

Questione peraltro non di oggi ma che parte da lontano, ricorda Cristina Lodi, che aveva già lanciato l’allarme a suo tempo sul destino di queste attività commerciali. “Tali commercianti - afferma l’esponente del Partito Democratico - avevano incontrato soltanto una volta i tecnici preposti al cantiere, esponendo i loro problemi. Ma poi tutto era finito lì e nonostante fossero state fatte promesse di interagire e sentirli ancora, tutto ciò non è avvenuto”.

In particolare a stare in ansia per il cantiere che verrà approntato sono quattro esercizi: un bar, un negozio di parrucchiere e un panificio. Tutte attività di rilievo nella zona e che temono di restare “intrappolate” nel cantiere. Preoccupazione accresciuta ora dal fatto di non essere stati più contattati da alcun tecnico o addetto ai lavori. Lodi e Crivello hanno così deciso di chiedere spiegazioni su quello che definiscono il silenzio da parte della civica amministrazione, inviando una lettera all’assessore comunale Matteo Campora, nella quale ricordano di una loro prima, precedente lettera sul medesimo tema e che esprimeva le stesse considerazioni di ora: il futuro delle attività commerciali che saranno interessate dal cantiere.

“Nel recente passato - sostengono la Lodi e Crivello - i titolari delle citate attività avevano interagito con i tecnici da lei delegati (dall’assessore, ndr), ma ad oggi non hanno ricevuto alcun riscontro rispetto alle azioni, a loro tutela, che la Civica Amministrazione riterrà di intraprendere”.

E la situazione, affermano i due consiglieri comunali del centrosinistra, di per se già grave, è ulteriormente resa pesante dalla crisi economica in atto. Crisi, riconoscono Lodi e Crivello, già appunto esistente negli anni scorsi ma adesso evidentemente aggravata dal Covid e le sue nefaste conseguenze sulla vita sociale e sull’economia globale.

“È evidente tutto ciò - confermano Cristina Lodi e Giovanni Crivello - e quindi si parte da una situazione difficile. Ora però la crisi pandemica ha reso ancora più forti tali situazioni e ha provocato gravissime difficoltà economiche alle attività commerciali in genere”. Nel caso poi di via Mansueto, “i lavori, con l’eventuale chiusura al transito della zona, potrebbero determinare loro una crisi irreversibile”, stigmatizzano i due esponenti rispettivamente del Pd e della Lista Crivello.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium