/ Politica

Politica | 27 luglio 2021, 20:30

Il ministro Giovannini apre al piano straordinario sui trasporti di Regione Liguria, in serata l'incontro con Toti e Berrino

Sul tavolo la difficile situazione legata ai trasporti, anche in vista dell'attesa chiusura, anche se sembrerebbe solo parziale, della A10 nel tratto tra Genova aeroporto e Genova Pra, tra il 6 e il 23 agosto

Il ministro Giovannini apre al piano straordinario sui trasporti di Regione Liguria, in serata l'incontro con Toti e Berrino

Il ministro Enrico Giovannini apre all'approvazione in tempi brevi del piano straordinario sui trasporti. È l'esito dell'incontro tra il presidente della Regione Giovanni Toti, gli assessori regionali Gianni Berrino e Giacomo Giampedrone, Anci in rappresentanza dei sindaci dei comuni liguri. Tra i sindaci presenti anche quello di Genova Marco Bucci e quello di Imperia Claudio Scajola.

Sul tavolo la difficile situazione legata ai trasporti, anche in vista dell'attesa chiusura, anche se sembrerebbe solo parziale, della A10 nel tratto tra Genova aeroporto e Genova Pra, tra il 6 e il 23 agosto. A Giovannini è stato chiesto di approvare in tempi certi il piano. Le pressioni sono arrivate anche dai comitati e dalle associazioni di consumatori che lunedì, sulla spinta politica bipartisan hanno organizzato il 'Mobility Day', arrivando a consegnare al prefetto di Genova una lettera, indirizzata proprio al ministro.

Si è detto possibilista. - ha commentato l'assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino, riferendosi a Giovannini – Ha detto che approfondirà il tema per capire se sia fattibile applicarlo in tempi brevi, come abbiamo chiesto vista la situazione. Ci siamo dati appuntamento per un nuovo incontro nei prossimi giorni”.

Il ministro ha assicurato - ha detto in serata Toti in una nota - che darà il via libera a Trenitalia per i servizi aggiuntivi su ferro: in particolare per due coppie di treni Intercity sulla tratta Milano-Ventimiglia e Torino-Genova. Si tratta di una risposta importante che avevamo sollecitato, di fronte alle difficoltà della rete, frutto anche della richiesta presenta da regione a seguito dell’incontro di giugno con il ministro per far fronte alle esigenze di mobilità del territorio ligure con particolare attenzione al periodo estivo e alla luce dei disagi autostradali”.

Il piano che la Regione, i comuni, Anci e i comitati chiedono di approvare, proprio per il caos sulle autostrade, riguarda prima di tutto il potenziamento della rete ferroviaria, con treni straordinari sulle tratte Milano-Genova-Ventimiglia e Milano-Genova-Spezia, Torino-Genova e Torino-Savona e all'interno del nodo metropolitano di Genova nei festivi. Il piano prevede anche il potenziamento del trasporto su gomma su alcune linee costiere e dal centro città verso le stazioni.
Secondo quanto è emerso, Giovannini si sarebbe impegnato ad attivare i nuovi servizi grazie a risorse che verranno attivate entro i prossimi dieci giorni.

Non si è parlato invece della questione chiusura della A10. Sul tema è previsto un nuovo incontro nei prossimi giorni.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium