/ Cronaca

Cronaca | 30 luglio 2021, 18:58

Genova, in 200 contro il green pass, Becchi: "Il paragone con gli ebrei? L'ho fatto io, se sono vaccinato sono cazzi miei" (FOTO e VIDEO)

"Gli ebrei sono stati discriminati, sono morti nei ghetti, noi non siamo morti, ma dovremmo essere discriminati nei ghetti di casa nostra", ha dichiarato il professore a La Voce di Genova

Genova, in 200 contro il green pass, Becchi: "Il paragone con gli ebrei? L'ho fatto io, se sono vaccinato sono cazzi miei" (FOTO e VIDEO)

Circa duecento persone hanno manifestato contro il green pass a Genova oggi pomeriggio. Il corteo, partita da piazza della Raibetta e proseguito lungo San Lorenzo verso piazza Matteotti, è stato organizzato da Italexit, che per oggi ha previsto manifestazioni in decine di città italiane.





Tra slogan, striscioni, bandiere italiane e copie della Costituzione, ormai immancabili a queste manifestazioni, chi era in testa al corteo ci ha tenuto subito a precisare di non essere un no vax. “Non siamo antivax, siamo solo scettici e contrari al green pass che va ad annullare la libertà del cittadino”, ci ha detto uno degli organizzatori.

Al centro del corteo anche il professor Paolo Becchi, che a La Voce di Genova ha detto:

Credo che se non ora quando, dobbiamo manifestare ora, siamo passati dal lockdown, pensavamo di avere una maggiore libertà con le aperture, e invece siamo arrivati alla discriminazione del green pass che è ancora peggio. Il lockdown valeva per tutti, qui siamo di fronte a una vera e propria discriminazione, non più in base al sesso, alla razza, a tutto quello che è previsto dalla Costituzione, ma addirittura in base al fatto che uno non si è vaccinato. C'è una forma grave di discriminazione, pensavamo che fosse finita”.

Cosa ne pensa del paragone che è stato fatto con gli ebrei nella Seconda Guerra Mondiale?

L'ho fatto io, il primo ad averlo fatto sono stato io. So benissimo che era un'iperbole, però chiaramente gli ebrei sono stati discriminati, sono morti nei ghetti, noi non siamo morti, ma dovremmo essere discriminati nei ghetti di casa nostra. Certamente era uni'iperbole, ma la discriminazione c'è, non ci mettono nelle camere a gas, però ci chiudono in casa”.

È stato detto che non siete no vax, qual è la sua posizione?

Non mi convince né il pro vax, né il no vax, sono free vax”.

Lei si è vaccinato?

Questi sono un po' cazzi miei, perché devo dire a te se mi sono vaccinato, esiste la privaacy, perché non mi chiedi se vado a scopare con mia moglie o scopo anche con una puttana lì di sotto, sono un po' fatti miei, sia con chi scopo, sia se sono vaccinato o meno”.





I manifestanti sono poi arrivati in piazza Matteotti dove erano previsti alcuni interventi, tra cui quello di Becchi. A lati della piazza si sono formate due lunghe file di persone per firmare contro l'applicazione del green pass.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium