/ Municipio Medio Levante

Municipio Medio Levante | 09 agosto 2021, 12:45

"Sostenere il pattinaggio nel Municipio Medio Levante" (FOTO)

Appello al consiglio della pattinatrice Paola Fraschini, ‘Stella nello sport’ ed ambasciatrice di Genova e nel mondo: “Aprite un tavolo di confronto e discussione sul tema”

"Sostenere il pattinaggio nel Municipio Medio Levante" (FOTO)

Sostenere il pattinaggio nel Municipio Medio Levante. Dopo l’appello al consiglio della grande pattinatrice ‘Stella nello sport’ e ambasciatrice di Genova e nel Mondo (conferito dal sindaco ad aprile) Paola Fraschini, sette ori ai Mondiali, si cerca di aprire un tavolo di confronto e discussione.

A sostenere l’iniziativa sono i gruppi consiliari del municipio: Noi con Alessandro Morgante; Partito Democratico; A sinistra; Movimento cinque stelle.

Sarà discussa in Consiglio Municipale la mozione a sostegno di questo sport. Visto l’appello e considerato che proprio nel territorio del Municipio, tra via Don Minzoni e via Campanella, si trova lo stadio comunale del pattinaggio di Genova, struttura prima e ufficiale del Comune nella città, se ne chiede il ripristino.

“In Albaro - spiega Elena Putti, consigliere di Municipio esponente del Partito Democratico e segretaria del circolo di Albaro - c’è solo una pista di pattinaggio, ma oramai abbandonata: noi vorremmo che il Municipio si attivasse per recuperarla oppure trovasse un nuovo spazio dedicato a questo sport. In alternativa potrebbe essere utilizzata un’area ai Giardini Govi, che tuttavia risultano in grave stato di abbandono da tempo. I cittadini ne invocano la pulizia, oltre la riapertura dei bagni pubblici, chiusi da un anno”.

La zona infatti è demaniale ma di competenza del Comune e quindi il rimpallo delle competenze sulla pulizia e decoro oramai è storia. Di fatto la struttura attualmente esistente nel Municipio è a cielo aperto, condizione per cui è freddo per l’allenamento in inverno, caldo in estate e impraticabile sempre quando piove e pericolosa dato che vi cadono rami foglie e bacche da aree verdi attorno.

“Attualmente in tutto il Levante non sono presenti strutture pubbliche per il pattinaggio al chiuso. A breve si arriverà all’inaugurazione del nuovo Palasport - si legge in mozione - e nelle dichiarazioni iniziali sarà capace di accogliere anche tanti sport minori quale il pattinaggio artistico a rotelle. Praticare questo sport è attività non semplice poiché non consentita dal codice della strada, né su strada, né su marciapiede e non può quindi praticarsi da nessuna parte ove consentito cioè nei pochi spazi fruibili. A Sturla esiste la società ‘Sturla pattinaggio’ attiva nello stadio comunale di via Don Minzoni con un centinaio di iscritti e che coinvolge un numero significativo di bambini e famiglie: tanti professionisti come la nostra Paola Fraschini hanno portato il pattinaggio artistico nel mondo, al ‘Cirque du Soleil’ e allo scorso Festival di Sanremo mostrando che il pattinaggio può vivere fuori dalla gare, fuori dall’agonismo, diventando anche elemento coreografico, artistico e professionale a tutto tondo”.

Nel 2024 Genova sarà capitale europea dello sport. “E ogni sport ha uguale dignità - chiudono i consiglieri - anzi proprio quelli più trascurati dovrebbero essere sostenuti, incentivati e promossi, sia nella struttura, sia nella diffusione presso un pubblico sempre più ampio. Si chiede quindi di aprire un tavolo di confronto, discussione e lavoro sul pattinaggio nel Medio Levante, magari anche in tutto il levante genovese insieme ai soggetti pubblici e privati competenti in materia per valutare soluzioni migliorative dell’attuale stato, attuale in vista del nuovo Palasport di Genova Capitale Europea della cultura 2024”.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium