/ Politica

Politica | 17 settembre 2021, 12:07

Tumulazione degli animali di affezione nei cimiteri di famiglia, Tosi (M5S) scrive ai sindaci: "Adeguate il regolamento"

"Nella scorsa legislatura, grazie al M5S, il Consiglio regionale aveva approvato una legge per disciplinare i servizi funebri e cimiteriali relativi alla tumulazione degli animali di affezione", scrive il capogruppo in Regione

Tumulazione degli animali di affezione nei cimiteri di famiglia, Tosi (M5S) scrive ai sindaci: "Adeguate il regolamento"

“Nella scorsa legislatura, grazie al M5S, il Consiglio regionale aveva approvato una legge per disciplinare i servizi funebri e cimiteriali relativi alla tumulazione degli animali di affezione. L’articolo 54 prevede che sia possibile, su richiesta del defunto o dei suoi eredi e previa cremazione e in urna separata, la tumulazione delle ceneri dell’animale di compagnia nella tomba o nel loculo di famiglia. Un gesto di civiltà”.

Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi, primo proponente dell’atto che nella scorsa legislatura era stato approvato in Consiglio, divenendo di fatto legge accolta poi anche dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 3 settembre 2020.

“L’iter, peraltro, ha permesso di superare la difficile applicazione di un’altra legge regionale del 2015, che aveva sì istituito i cimiteri per gli animali disciplinando la creazione di apposite aree dedicate alla loro sepoltura. Nel corso degli anni, tuttavia, tale norma ha incontrato due principali ostacoli: l’orografia del nostro territorio, che non permette di individuare facilmente spazi idonei da destinare a questo tipo di iniziativa; e le difficoltà economiche dei Comuni”.

“La tumulazione delle ceneri degli animali d’affezione nella tomba di famiglia è invece la soluzione non solo più praticabile ma anche quella più ragionevole e vicina a chi ha trascorso una parte importante della propria vita con un animale da compagnia, a tutti gli effetti un membro della famiglia”. 

“Oggi, questa legge non ha ancora purtroppo applicazione se non nel comune di Albenga: perché sia possibile attuarla, serve adeguare il “Regolamento Comunale in materia di Concessioni Cimiteriali” all’articolo 54, comma 3 della suddetta legge, definendo il costo del nuovo servizio rivolto ai cittadini che vorranno beneficiarne.

“In merito, ho scritto a tutti i sindaci della Liguria invitandoli a modificare il regolamento: al netto del vantaggio economico, risponderebbero alle richieste di tanti cittadini, che da tempo chiedono la possibilità di una sepoltura di famiglia per i propri animali d’affezione”, conclude Tosi.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium