/ Attualità

Attualità | 22 settembre 2021, 14:30

Gli 'angeli del cielo' volano da Genova, la onlus Flying Angels in otto anni ha salvato oltre 2.100 bambini

Lavoro di grande umanità e salvavita ma molto costoso, perciò la onlus di Genova chiede donazioni in cambio di simpatici ed ecologici oggetti utili agli studenti; settanta missioni mediche all’attivo

Gli 'angeli del cielo' volano da Genova, la onlus Flying Angels in otto anni ha salvato oltre 2.100 bambini

Sono davvero angeli del cielo coloro i quali lavorano per Flying Angels Foundation, onlus specializzata nel trasporto aereo di bambine e bambini gravemente malati che necessitano di cure salvavita non disponibili nei Paesi di origine. Una onlus che opera nel mondo intero ma che ha sede a Genova, onorando la città della Lanterna e coordinando dal capoluogo ligure tutti voli e le operazioni che salvano vite di bimbi.

Nel solo mese di agosto sono stati 19 i bambini presi in carico e trasportati in vari ospedali specializzati e che provenivano da Senegal, Uganda e Kurdistan. Flying Angels ha finanziato la loro salvezza, acquistando i biglietti su voli di linea perché potessero arrivare a destinazione, in Italia o India, senza perdere ulteriore tempo. Da citare i casi di un bambino curdo di 8 mesi, o quello di un ugandese di 7 anni, gravemente malati di cuore e senza possibilità di cure nei Paesi natii. Per loro come per tanti altri, Flying Angels non solo ha pagato il biglietto aereo ma ha garantito pure assistenza a bordo con attrezzature mediche e personale sanitario specializzato. Ed ha persino allestito una sala medica all’aeroporto internazionale Madrid-Barajas, per garantire continuità di ossigeno a un bambino cardiopatico nelle 4 ore di attesa della coincidenza.

Grande generosità quella della onlus di Genova, che quest’anno ha finora aiutato 175 bambini (nel 2020 erano stati 68, numero più basso che ha probabilmente risentito dell’emergenza Covid e dei lockdown in tutto il mondo). Molta generosità e opera benemerita ma problemi di risorse perché tanta bontà ha pure un costo alto. Per questo, al fine di raccogliere fondi e far fronte anche a continue e in numero straordinario richieste di voli salvavita, Flying Angels Foundation lancia la campagna ‘Back to School’.

“Dopo la fase più dura dell’emergenza sanitaria, che ha costretto molte famiglie a riprogrammare gli interventi chirurgici necessari - dice Riccardo Rossano, segretario generale di Flying Angels Foundation - avevamo previsto una crescita delle richieste di intervento, ma non avremmo mai immaginato di registrare in pochi mesi un incremento del 150%. E tantissime altre richieste continuano a pervenire da ogni parte del mondo: Africa, Sud America, Europa Orientale in primis i 19 bambini che abbiamo fatto volare nel solo mese di agosto, tradizionalmente più tranquillo, ci suggeriscono che l’onda lunga di richieste, rimaste senza risposta nel 2020, stia prepotentemente arrivando. I trasferimenti sono inoltre sempre più complessi, sia dal punto di vista organizzativo e burocratico, a causa dei protocolli anti Covid 19, sia dal punto di vista sanitario, per via dell’aggravarsi delle condizioni cliniche di molti bambini che sono stati costretti a rimandare gli interventi. Per questo è importante non farci trovare impreparati e riuscire a intervenire in maniera tempestiva ed efficace, affinché venga tutelato il diritto alla cura e alla vita di tutti i bambini bisognosi di cure ospedaliere che si rivolgono a noi”.

Per chi vuole aiutare gli angeli del cielo sono quattro i prodotti solidali legati al tema del rientro a scuola e al lavoro, quaderni e matite, che si possono ricevere facendo una donazione che contribuisca al ‘Fondo Voli Sospesi’ di Flying Angels. I quaderni ‘Angelo dell’amore’, illustrati dalla pittrice naif Paola Meneghetti, che nelle sue opere segue la massima dell’angelo portatore di un cuore. Poi c’è la matita Perpetua, all’80% di grafite riciclata senza aggiunta vernice protettiva, atossica, che non si spezza in caso di caduta e scrive pure senza punta. È https://www.flyingangelsfoundation.org/prodotti-solidali/ il sito dove avere maggiori informazioni da Flying Angels Foundation che fornisce supporto pure per le pratiche burocratiche richieste dagli uffici consolari italiani di tutto il mondo, aprendo i contatti e fornendo la documentazione necessaria per il rilascio dei visti. Dal 2012 a oggi, collaborando con circa 100 organizzazioni non profit italiane e internazionali, ha raggiunto oltre 2100 bambini di oltre 70 Paesi e finanziato circa 4.000 biglietti aerei, compresi quelli di oltre 70 missioni mediche che si sono recate direttamente nei Paesi dove c’era necessità del loro lavoro.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium