/ Cronaca

Cronaca | 04 ottobre 2021, 23:27

Meteo, il peggio sembra essere passato in Liguria, Bucci conferma l'apertura delle scuole

"La perturbazione è passata con maggiore rapidità del previsto, - ha detto Toti - adesso piove in alcune zone dell'interno del Tigullio a levante. Domani mattina è confermata la cessazione dell'allerta rossa per le 6".

Meteo, il peggio sembra essere passato in Liguria, Bucci conferma l'apertura delle scuole

Ultime ore di allerta meteo fino a domani mattina, ma il peggio in Liguria sembra essere passato. Lo hanno detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l'assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone, il sindaco di Genova Marco Bucci, il consigliere delegato alla protezione civile del comune Antonino Gambino e la responsabile Arpal Francesca Giannoni

"La perturbazione è passata con maggiore rapidità del previsto, - ha detto Toti - adesso piove in alcune zone dell'interno del Tigullio a levante, ma con minore intensità rispetto a quanto ha piovuto questa mattina in altre parti della Liguria. Domani mattina è confermata la cessazione dell'allerta rossa per le 6". 

Toti ha elencato i danni diffusi sul territorio, che si sono concentrati soprattutto sul savonese, colpito questa mattina, e sulla valle Stura: "A santuario di Savona ci sono due anziani evacuati e un'altra famiglia. A Pontinvrea gli evacuati sono cinque e 4 famiglie a Rossiglione. C'è stata una serie di disallineamenti, ovvero è mancata la corrente elettrica ad alcune migliaia di persone. Nelle prossime ore la maggior parte dei guasti saranno ripristinati". 

Sul fronte della viabilità, persiste l'interruzione della A26 fino a domani mattina in entrambe le direzioni. Per una frana è stata chiusa anche la statale 35 dei Giovi. Per quanto riguarda la ferrovia è ancora chiusa la tratta Genova-Ovada-Acqui Terme, "ma contiamo di ripristinarla entro domani mattina", ha detto Toti.

Giampedrone ha annunciato la riapertura della 456 del Turchino, chiusa nel pomeriggio. "In questo momento c'è il pericolo di cedimento di un muraglione, è una delle situazioni da monitorare in vista di domani, quando, se il quadro di stasera fosse confermato, potrà scattare la conta dei danni. Invito comunque alla massima prudenza, siamo ancora in allerta rossa. Vedo comunque che l'attenzione per le allerte è aumentata da parte della popolazione".

Dello stesso parere il sindaco Marco Bucci, che ha confermato l'annuncio fatto nel pomeriggio sull'apertura delle scuole per domani mattina. "Questa è forse la notizia più attesa per le famiglie. Sappiamo che la chiusura delle scuole può provocare non pochi disagi, per questo cercheremo di chiuderle solo quando sarà strettamente necessario, e in questo caso, visto il miglioramento previsto nelle prossime ore, non c'è la necessità". La situazione sarà comunque monitorata durante la notte da squadre di protezione civile e polizia locale.

La perturbazione in Liguria oggi ha comunque toccato livelli record, soprattutto a Rossiglione, dove con 740,2 millimetri di pioggia è stato battuto il record storico nazionale sulle dodici ore, superiore di 20 millimetri alla quantità di pioggia caduta nell'alluvione del 1970.

I venti hanno toccato quota 180 chilometri orari in valle Scrivia. "Questo ha contribuito all'accelerazione del fronte, per cui la perturbazione si è spostata a levante prima del previsto", ha commentato la responsabile Arpal Francesca Giannoni.

Giampedrone, a proposito del fenomeno di oggi ha ribadito quanto già aveva commentato questo pomeriggio: "In alcune zone sono piovuti quasi 1000 millimetri di pioggia, un quantitativo che in alcune zone cade in un anno".

Francesco Li Noce

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium