/ Attualità

Attualità | 07 ottobre 2021, 18:18

Via Ardoino e Dei Landi a Sampierdarena nel disagio per problemi dei cantieri: necessari interventi (FOTO)

Situazioni di disagio anche sulle alture di Sampierdarena con lavori abbandonati da tempo, il Municipio chiede interventi immediati perché c’è il rischio di distacco di un pezzo di muro

Via Ardoino e Dei Landi a Sampierdarena nel disagio per problemi dei cantieri: necessari interventi (FOTO)

Situazioni da sanare, potenziali rischi per i residenti quelli che il Municipio Centro Ovest ha segnalato all’amministrazione dopo un sopralluogo nella parte alta di Sampierdarena, densamente abitata, da parte della seconda commissione del Municipio II Centro Ovest. Una visita in loco e riportata in uno scritto con varie segnalazioni inviato a Tursi, con aggiunta di corposo materiale fotografico.

“Occorre che i vari problemi siano valutati ciascuno dai tecnici di ogni settore” afferma il presidente della commissione Fabrizio Maranini. Primo problema si registra in zona via Ardoino e via Dei Landi, dove pare sussistano situazioni di disagi sulle pendici del cantiere Ferrovie e Cociv per la nuova linea ferroviaria merci che dal quartiere di Fegino andrà ad attraversare quelli di Certosa, del Campasso e appunto le due strade sopra citate e con destinazione finale il porto in zona ancora Sampierdarena.

Infrastruttura che sta dibattendosi come poche volte è accaduto per una strada ferrata, tra proteste, necessità di ferrovie a Genova e rabbia popolare per i disagi che apporterà il suo tragitto in mezzo a quartieri della città già problematici. Maranini, quale presidente di commissione, in questo caso e nello specifico evidenzia il rischio di “un probabile distacco sotto il muro di sostegno della collina ai piedi del civico numero 9 della via Ardoino e che si trova proprio sopra il cantiere detto prima”.

Quindi la commissione che ha eseguito il sopralluogo segnala quale rischio che potrebbe verificarsi il “probabile tombamento di scolmatore di acque piovane, miste a ipotizzata fognatura che attraversa la base del tracciato ferroviario indicato dal progetto verso una sorta di cunicolo coperto da grandi paratie pubblicitarie”. Ed a parte altri disagi minori e che non vengono elencati Maranini spiega come “tra le altre cose si nota che le reti di cantiere che dovrebbero essere solo temporanee, sono invece pervicacemente presenti addirittura da un paio di anni”.

“Ciò - insiste Maranini - crea un problema non da poco perché ormai il lungo tempo trascorso ha fatto si che risultino, nell’oggi, posizionate davvero malamente. E questo determina un rischio non da poco soprattutto circa l’incolumità del pedone fruitore del marciapiede. Credo perciò che andrebbero sostituite con adeguate protezioni, idonee all’uso e pure permanenti”.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium