/ Eventi

Eventi | 12 ottobre 2021, 19:46

Giornata mondiale della rianimazione cardio polmonare, il 16 ottobre un evento alla radura della Memoria

Dalle 15 alle 19 i volontari delle pubbliche assistenze saranno a disposizione della cittadinanza per dimostrazioni di primo soccorso e spiegare le corrette procedure da attuare

Giornata mondiale della rianimazione cardio polmonare, il 16 ottobre un evento alla radura della Memoria

Il prossimo 16 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale della rianimazione cardio-polmonare, la Croce Rosa Rivarolese con Anpas Liguria e Cipas, organizzano in collaborazione con la Croce d’Oro di Sampierdarena, la Croce Azzurra di Fegino e Volontari del Soccorso Fiumara un evento di sensibilizzazione presso la radura della Memoria a Genova.

Dalle 15 alle 19 i volontari delle pubbliche assistenze saranno a disposizione della cittadinanza per dimostrazioni di primo soccorso e spiegare le corrette procedure da attuare in caso ci si trovi a dover affrontare un arresto cardiaco di una persona a noi vicina.

In Europa si verificano ogni anno circa 400.000 arresti cardiaci (60.000 in Italia) e si stima che solo nel 58% dei casi chi assiste intervenga con le manovra salvavita (massaggio cardiaco, ventilazioni) e nel 28% dei casi con il defibrillatore.

Nel 70% dei casi l’arresto cardiaco è testimoniato da qualcuno che può iniziare la rianimazione. Tuttavia in Europa le manovre di rianimazione vengono iniziate dai testimoni dell’arresto cardiaco soltanto nel 15% dei casi: se riuscissimo ad aumentare la percentuale dal 15% al 50-60% dei casi potremmo salvare circa 100.000 persone all’anno.

Va da sé quindi che è fondamentale imparare a eseguire manovre che tutti possono fare, e che se fatte tempestivamente e nella maniera corretta diventano di vitale importanza per la vittima di arresto cardiaco: se infatti la rianimazione viene eseguita prima dell’arrivo dell’ambulanza, le possibilità di sopravvivenza aumentano di due/tre volte rispetto ai casi in cui non viene iniziata.

Sabato pomeriggio passate a trovarci: i volontari delle pubbliche assistenze metteranno a disposizione le loro conoscenze e la loro esperienza affinché ciascuno di voi possa riconoscere un arresto cardiaco, attivare la catena dei soccorsi e iniziare la rianimazione cardio polmonare.

Chi non vorrebbe imparare a salvare una vita?
Vi aspettiamo

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium