/ Eventi

Eventi | 14 ottobre 2021, 16:42

‘Traces of Antigone’ al Teatro Duse: prende il via la 17^ edizione di 'Next generation women'

E' uno spettacolo che fonde digitale e live facendo interagire attrici di nazionalità diversa sul palco e su zoom; il 15 ottobre alle 20.30

‘Traces of Antigone’ al Teatro Duse: prende il via la 17^ edizione di 'Next generation women'

Il 15 ottobre al Teatro Duse con lo spettacolo ‘Traces of Antigone’ prende il via 'Next generation women', 17^ edizione del Festival dell’eccellenza al femminile diretto da Consuelo Barilari: il cuore della manifestazione, che nel complesso comprende oltre trenta eventi, è la rassegna teatrale tutta al femminile realizzata al Teatro Nazionale di Genova che vede tra le protagoniste Laura Curino, Giuliana Musso, Galatea Ranzi, Gaia Aprea e Ritanna Armeni.

La collaborazione sviluppata negli anni dal Teatro Nazionale di Genova con questo festival ha portato quest’anno ad una collaborazione più stretta che vede dieci spettacoli inseriti nel cartellone del Teatro diretto da Davide Livermore e la presenza del Festival all’interno della ‘Factory’, l’innovativo progetto di residenze nato dal dialogo con le realtà del territorio e destinato ad essere hub creativo e vetrina per gli artisti emergenti; diversi spettacoli del festival saranno quindi realizzati direttamente alla sala Mercato dove andranno in scena nel mese di novembre.

Presentato con successo al Roma Europa Festival e prossimo ad un tour che toccherà Germania e Svezia, ‘Tracce di Antigone’ è uno spettacolo cross-mediale che fonde digitale e live facendo interagire attrici di nazionalità diversa sul palco e su zoom. Scritto da Christina Ouzounidis come risposta immediata alla chiusura totale dovuta alla pandemia e diretto dalla regista Elli Papakonstantinou, ‘Traces of Antigone’ esplora i temi della violenza di genere e della costruzione del genere partendo dal mito ed utilizzando un linguaggio performativo completamente nuovo, definito 'teatro d'isolamento'. In scena o in collegamento video Nalyssa Green, Serafita Grigoriadou, Gemma Hansson Carbone, Valia Papachristou, Katerina Papachristou e Sophia Manoli sono trasparenti ma misteriose, collegate ma isolate, sicure ma incerte, vicine e lontane. Sono 'le ragazze assenti' di questa performance, in ricordo di tutte le donne prima di loro. Recitato in greco, inglese e svedese lo spettacolo, che inizia alle 20.30, è sovra-titolato in italiano.

Gli appuntamenti del Festival dell’eccellenza al femminile nell’ambito della stagione del Teatro Nazionale di Genova proseguono il 20 e 21 ottobre al Teatro Duse con lo spettacolo ‘Artemisia, Caterina, Ipazia… e le altre’ in cui Laura Curino evoca in un racconto ironico e tagliente alcune celebri figure femminili.

Massimo Bondì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium