/ Attualità

Attualità | 10 novembre 2021, 09:25

"Serve massima attenzione per Boccadasse"

L'appello della comunità locale, attraverso una petizione con migliaia di firme fra residenti, è approdato in Consiglio Comunale

"Serve massima attenzione per Boccadasse"

Massima attenzione per Boccadasse’. Lo riferisce l’assessore comunale Pietro Piciocchi in consiglio a Genova. Ieri pomeriggio si è discusso dell’appello della comunità locale, attraverso una petizione con centinaia di firme on line. Il consigliere Alberto Pandolfo (Partito Democratico) ha presentato un’interrogazione a risposta immediata per avere l’informazione sullo stato di avanzamento del Progetto di fattibilità sulle protezioni a mare del Borgo di Boccadasse.

Cesare Pastorino, presidente della Pro Loco Maris Boccadasse APS, ne ha informato i membri delle associazioni che hanno promosso la raccolta firme per mettere in sicurezza il Borgo, su Change.org: Salviamo Boccadasse!’. Si tratta di: Proloco Boccadasse APS; Società Sportiva F. Vignocchi; CIV Boccadasse e Comitato Centro Storico Boccadasse Borgo.

Pandolfo ha illustrato in seduta la problematica sollevata dai residenti: “È da poco trascorso il terzo triste anniversario dalla mareggiata che il 30 ottobre 2018 si abbatté su Boccadasse. L’appello della comunità locale, attraverso una petizione con migliaia di firme, fra residenti, attività commerciali e tutti coloro che amano il borgo, è quello di poter contare su misure durature di protezione costiera a mare. Qual è lo stato di avanzamento del progetto di fattibilità annunciato quest’estate dall’amministrazione comunale?”.

In merito ha risposto l’assessore del Comune di Genova, Pietro Piciocchi: “L’attenzione dell’amministrazione su questo tema è massima. Abbiamo recentemente progettato, e sono in via di realizzazione, interventi importanti sul litorale di Levante. Stiamo studiando per Boccadasse diverse soluzioni e siamo in attesa dei riscontri dei progettisti, e credo che questo possa avvenire nell’arco di due mesi. Nel frattempo, ci sono stati interventi di potenziamento costiero: questa estate è stato realizzato un sistema di protezione del borgo con la sistemazione dei massi e la costruzione di un poderoso muro a difesa dagli agenti marini avversi. Dobbiamo capire se la diga soffolta, in relazione al fondale marino e alle correnti, sia la soluzione più giusta: questa è la risposta che stiamo aspettando”.

Si dice soddisfatto del passo avanti per questa risposta il presidente della Proloco Maris Boccadasse: “Resta tuttavia da definire - commenta Pastorino - come intendano realizzare la protezione dalla parte di Portofino, a salvaguardia dalle mareggiate provenienti in particolare da est, con lo Scirocco. Quest’estate hanno rinforzato una martellata che già esisteva, tuttavia a noi servono protezioni a mare: questo è quello che chiediamo. È stato affidato a luglio lo studio all’ingegner Roberto Valcalda, speriamo che i tempi siano celeri, siamo già a novembre”.

Pastorino si dice grato al consigliere Pandolfo che aldilà dei ‘colori’ è molto legato a Boccadasse e in passato si è visto spesso unirsi alla comunità boccadassina, per pulire, ad esempio, il litorale, insieme ai soci della Pro Loco, a cui è legato da sentimenti di amicizia. Intanto la raccolta di firme prosegue: in quest’ultimo anno le quattro associazioni hanno mobilitato i residenti, le attività commerciali e tutti coloro che amano l’antico borgo lanciando la petizione. Le migliaia di firme raccolte su Change.org e sui moduli cartacei saranno consegnate in un incontro, che chiedono di concordare i promotori, con il sindaco Marco Bucci.

Rosa Cappato

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium