/ Municipio Bassa Valbisagno

Municipio Bassa Valbisagno | 13 gennaio 2022, 16:00

Marassi, luci accese nell’area cani con le nuove lampade solari a sensori

Novità ai Giardini di via del Camoscio, grazie all’autofinanziamento dei residenti. Altre opere a crono-programma si sono concluse ieri, come l’intervento per il nuovo impianto d’illuminazione stradale in via delle Rocche, dietro al Biscione

Marassi, luci accese nell’area cani con le nuove lampade solari a sensori

Luci accese nell’area cani. Novità a Marassi, nei giardini di via del Camoscio. L’annuncio è sui social: “Dalle collaborazioni positive nasce sempre qualcosa di buono”. Si spiega che il ‘Comitato Giardini di Via del Camoscio’ nel mese di novembre e dicembre si è autofinanziato, con l’aiuto dei proprietari di cani frequentatori dei giardini e ha raccolto una somma di denaro utile a sostenere il costo di ben quattro lampade solari a sensori, per illuminare l’area cani, buia e ritenuta poco sicura, soprattutto nei mesi invernali.

“Il presidente del Municipio Bassa Val Bisagno, Massimo Ferrante, si è prodigato per effettuare la progettazione e l’installazione delle lampade, rendendo fattibile il tutto. Questo oggi è il risultato. Grazie a tutti quelli che hanno collaborato alla realizzazione di questa piccola ma necessaria opera”.

Da ieri il nuovo assetto, che rende l’area più accogliente e meno pericolosa. Qualche volta, infatti, nei giardini si sono verificati episodi di vandalismo e inciviltà, nonostante la risaputa presenza delle telecamere. Anche le auto posteggiate nei pressi spesso sono state oggetto di danni da parte di ignoti in ore notturne.

La trasformazione dei giardini è stata graduale ed efficace. L’estate scorsa, ad esempio, il 5 agosto, vi è nata una vera e propria palestra a cielo aperto, del tutto gratuita, finanziata dal Municipio nel 2018: la prima area attrezzata a Genova, con macchinari studiati appositamente per l’attività sportiva, di libera fruizione per i residenti e non solo. L’area è stata anche provvista di sistema di videosorveglianza.

Inaugurati quattro anni fa a febbraio, i nuovi Giardini di via del Camoscio furono accolti con entusiasmo soprattutto da chi ha un amico a quattro zampe, che ha visto finalmente realizzata l’attesa area sgambatura cani, oltre all’area fitness con attrezzi sportivi da esterno, l’inserimento di nuova fontanella e l’impianto di illuminazione, ma anche la posa di nuove panchine.

Nell’estate 2019, ecco la nuova telecamera, facendo seguito all’installazione di altre telecamere in piazza Galileo Ferraris, sempre a Marassi, e piazza Martinez a San Fruttuoso. L’obiettivo era proprio contrastare i continui atti vandalici, su richiesta del Municipio Bassa Val Bisagno, così Aster ha provveduto alle installazioni.

Nell’agosto del 2017 furono appaltati i lavori per la riqualificazione dei giardini, finanziati e realizzati dal Municipio, opere che rientravano nei finanziamenti del ciclo amministrativo 2012 - 2017 e sono stati l’ultima area verde di competenza municipale di cui si era programmata la riqualificazione.

Altre opere a crono-programma si sono concluse ieri in Bassa Val Bisagno, come l’intervento per il nuovo impianto d’illuminazione stradale in via delle Rocche nel quartiere di Marassi, dietro al Biscione, sempre finanziato e realizzato dal Municipio e posato da Aster. E ancora: assai graditi dai residenti gli interventi di pulizia e sistemazione degli arredi presso il passaggio pedonale tra via Montello e corso Montegrappa, nel quartiere di San Fruttuoso. Le riqualificazioni, in questo caso, sono state compiute da parte della squadra operaia del Municipio.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium