/ Sport

Sport | 06 maggio 2022, 14:33

Italian Open Water Tour, il 22 maggio la gara di nuoto in acque libere partirà da Genova (Video)

Evolve, swim, love: questo il motto della manifestazione, che per la tappa genovese di apertura ha scelto il nome "Traversata Crêuza de mä”

Italian Open Water Tour, il 22 maggio la gara di nuoto in acque libere partirà da Genova (Video)

“Evolve, swim, love”: questo il motto dell’edizione 2022 dell’Italian Open Water Tour, la manifestazione di nuoto in acque libere in 9 tappe che partirà proprio da Genova il prossimo 22 maggio. La tappa del tour, presentata questa mattina a Palazzo Tursi, è stata battezzata per l’occasione “Traversata Crêuza de mä”, e prevede 3 diverse gare:  hard swim 4 k partenza alle 10.00 dai Bagni San Nazaro, smile swim 1,8 k sea mile gara in linea con partenza alle 12.30 dalla suggestiva cornice di Boccadasse e relay swim staffetta a tre su mezzo miglio marino alle 14.30 anch’essa dai San Nazaro. 

L’Italian Open Water Tour è un evento che non pone limiti all’avventura e che ha la volontà di entrare nella tradizione sportiva genovese - spiega Marcello Amirante, Presidente de I Glaciali ASD e Fondatore degli Italian Glacial Lakes – Open water swimming team - Abbiamo scelto questa città per la centralità della Liguria nel nuoto in acque libere, e questo ha portato un grande entusiasmo per l’iniziativa. Ci sono già 400 iscritti, provenienti da 14 regioni e 30 province, e qualcuno arriverà anche dall’estero e  dagli Stati Uniti”.

 Testimonial d’eccezione per la presentazione del tour i nuotatori di gran fondo liguri Edoardo Stochino, nato a Chiavari, e il genovese Francesco Ghettini. Stochino, tesserato per le Fiamme Oro, è stato campione del mondo di gran fondo negli anni 2017 e 2018: “Finalmente riesco a partecipare in presenza a questo evento, collaboriamo da qualche anno alla promozione ma fisicamente non ho mai partecipato a una gara. Invito tutti a partecipare a alla gara, ci butteremo in acqua sia io che Francesco e dopo saremo felici di rimanere a disposizione di tutti. In gara spesso ci manca il contatto con le persone, siamo concentrati sulla performance e sulla prestazione ma non riusciamo a goderci la giornata”.

Ghettini, tesserato per la Rari Nantes Spezia, ha vinto la Capri Napoli e Santa Fe-Rio Coronda in Argentina, prove della Coppa del Mondo ultra marathon: “È sempre un piacere gareggiare per Open Water: a Noli lo scorso anno è stato divertente e l’organizzazione è stata impeccabile, c’è un’atmosfera diversa rispetto alle gare ufficiali, ed è bello affiancarsi agli “atleti di tutti i giorni” e gareggiare con loro nella staffetta. Affiancare Edoardo in questa esperienza è un onore, per me è stato di grande ispirazione quando ero ragazzo e ho imparato molto osservando le sue tante sfumature”.

Importante la collaborazione dell’Università di Genova, che sostiene l’iniziativa e porterà a gareggiare alcuni nuotatori del corso di laurea in Scienze Motorie, per valorizzare il ruolo dello sport nel processo educativo e di formazione dei ragazzi.

Le tappe successive saranno: Vulcano (4-5 giugno) traversata delle Eolie; Monate (18-19 giugno) la traversata dei pionieri; Baratti (25-26 giugno) la traversata della pineta; Maccagno (17 luglio) la traversata dei castelli; Lignano Sabbiadoro (30 luglio in notturna); Noli (11 settembre) la traversata del Capo; Peschiera del Garda (24-25 settembre) la traversata dei bastioni; Ischia (8-9ottobre) la traversata di Nettuno. Le iscrizioni per la tappa di Genova resteranno aperte fino al 19 maggio registrandosi sul portale www.italianopenwatertour.com dove è possibile consultare tutti gli eventi, programmi e gare di ogni tappa.

Chiara Orsetti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium