/ Economia

Economia | 17 giugno 2022, 16:40

Ex Ilva, un nuovo incontro tra le parti. Fim Cisl: “Si rischia uno stallo” (Video)

Il prossimo 22 giugno sindacati ed enti locali al Mise

Ex Ilva, un nuovo incontro tra le parti. Fim Cisl: “Si rischia uno stallo” (Video)

La prossima tappa per il futuro degli stabilimenti ex Ilva passa per l’incontro che si svolgerà il prossimo 22 giugno alle ore 12 al Mise. Convocati azienda, sindacati ed enti locali di Puglia, Piemonte e Liguria.

“La preoccupazione è molto forte perché si rischia uno stallo soprattutto sugli investimenti e invece questa cosa non deve avvenire perché si perde tempo e opportunità di crescita - sottolinea Ferdinando Uliano, segretario nazionale FIM CISL - Il fatto di aver spostato la proroga dell’intervento dello stato entrando a maggioranza dentro l’azienda è un problema che rischia di essere un impedimento agli investimenti futuri perché Arcelor Mittal continua a porre problemi legati alla liquidità dell’azienda e questo ha dei contraccolpi sull’attività lavorativa. Noi cercheremo tutti i modi per avere le certezze per impedire che questa situazione vada ad aggravarsi sul futuro dell’azienda ma soprattutto sui lavoratori”.

Tra i convocati all’incontro ci saranno anche Invitalia e ministero del Lavoro.

“Abbiamo un incontro al Mise il 22 giugno dopo lo slittamento dell’accordo che portava all’ingresso a maggioranza da parte dello Stato che non vediamo di buon occhio - commenta Christian Venzano, segretario generale Fim Cisl Liguria - In quell’incontro ci aspettiamo delle risposte perché il governo ha il 38% delle azioni e la situazione di lavoro è difficile e precaria. Non possiamo aspettare altri due anni per fare investimenti, per mettere in sicurezza gli impianti. La situazione va risolta”.

Marco Garibaldi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium