/ Politica

Politica | 02 agosto 2022, 18:42

Medici di famiglia in Regione: “Servono più fondi per il servizio di guardia medica”

Stamattina l’incontro con i capigruppo in consiglio regionale

Medici di famiglia in Regione: “Servono più fondi per il servizio di guardia medica”

Questa mattina una delegazione della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) ha incontrato i capigruppo in consiglio regionale per esporre le problematiche legate ai medici di medicina generale che chiedono da tempo alle istituzioni competenti un intervento concreto. 

L’organizzazione dei medici denuncia la mancanza di fondi per il servizio di guardia medica, gli stipendi dei medici fermi dal 2005 e c’è inoltre una evidente carenza di medici.

L’incontro con i capigruppo in Regione fa seguito alla manifestazione dello scorso luglio in piazza De Ferrari. 

“Lo scorso luglio sono scesi in piazza più di 60 colleghi e colleghe della continuità assistenziale - sottolinea il dott. Marco Polese, medico di medicina generale a Genova - Le problematiche che abbiamo evidenziato stanno peggiorando purtroppo in questi mesi e speriamo si possa trovare una risposta politica. Chiederemo ai capigruppo un impegno vero su un servizio che offre quasi 200.000 prestazioni ogni anno sul territorio ligure e che, conti alla mano, cuba circa lo 0,4% del totale dei costi sulla sanità. Un servizio importantissimo che però è finanziato pochissimo in proporzione. Speriamo che si possa trovare una quadra a questa problematica e speriamo che ci sia una reale apertura per cercare di arginare una problematica che peggiorerà nelle prossime settimane”.


Dopo l’incontro di stamattina il consiglio regionale ha approvato all’unanimità un’impegnativa per portare a termine le trattative intraprese da almeno un anno e mezzo fra il Dipartimento salute e Fimmg. L’obiettivo è di rivedere l’Air (Accordo integrativo regionale) e renderlo, da parte delle Asl, tassativo nella sua attuazione e a procedere alla revisione delle tariffe, dei compensi, che sono ormai inadeguati, e degli istituti previsti e, infine, si predispone un nuovo piano organico funzionale della continuità assistenziale e della gestione del servizio di medicina generale alla luce del Pnrr.

Marco Garibaldi


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium