/ Municipio Medio Levante

Municipio Medio Levante | 07 settembre 2022, 16:12

Albaro, è allarme per il taglio degli alberi in valletta Puggia, i cittadini temono che vengano costruiti campi da padel, ma il Comune smentisce

L'assessore allo sport, replicando alle interrogazioni dei consiglieri Alberto Pandolfo e Francesca Ghio ha risposto che non esiste alcun progetto, ma che tuttavia la costruzione dei campi sportivi sarebbe un valore aggiunto

Albaro, è allarme per il taglio degli alberi in valletta Puggia, i cittadini temono che vengano costruiti campi da padel, ma il Comune smentisce

Questi campi da padel non s'hanno da fare. Lo gridano a gran voce gli abitanti di via Livorno, via Pisa e viale Gambaro, cittadini che risiedono in valletta Puggia, dove nella settimana di Ferragosto sono partiti i lavori di disboscamento di alcuni alberi. La preoccupazione è che gli arbusti siano stati abbattuti per far spazio a dei campi da padel in un terreno già interessato dall'alluvione del 2011 che, ricorda chi abita in zona, in quelle vie aveva provocato numerosi danni, “tanti cittadini – racconta a La Voce di Genova una cittadina – avevano perso le proprie auto e solo per un caso l'acqua non era entrata nelle case”.

La questione è stata discussa ieri pomeriggio in consiglio comunale con due interrogazioni presentate dai consiglieri Alberto Pandolfo (Pd) e Francesca Ghio (Lista Rosso Verde). Le risposte sono arrivate dagli assessori Mario Mascia e Alessandra Bianchi. I due hanno spiegato che i lavori hanno riguardato la rimozione di sei arbusti infestanti e che non esiste alcun progetto relativo alla costruzione dei campi da padel. L'assessore allo sport Bianchi ha però chiuso il suo intervento specificando che tuttavia la costruzione dei campi sportivi sarebbe un valore aggiunto per la città.

All'assessore ha replicato la consigliera Ghio, chiarendo che il valore aggiunto in questa fase di emergenza climatica sarebbe mantenere il verde.

"Il poco verde urbano che abbiamo a Genova - commenta Ghio a La Voce di Genova - viene tolto, la questione quindi è ambientale, ma anche di vivibilità dei nostri quartieri. Gli impianti sportivi in questo caso essendo privati non sono sicuramente un bene pubblico, il valore aggiunto in questi tempi sono alberi e ossigeno". 

La frase sul valore aggiunto non ha senso – si sfoga l'abitante, che insieme ad altri cittadini sta costituendo un comitato – ci sono già le piscine di Albaro, i campi da padel non mancano, quella zona non va toccata perché è definita esondabile anche dal piano urbanistico comunale”.

Al momento non ci sarebbe quindi alcun progetto relativo alla costruzione di nuovi impianti sportivi, ma non è chiaro il motivo per cui l'area sia stata disboscata. Ufficialmente i lavori sono stati effettuati per la semplice pulizia del terreno dalla vegetazione infestante. “Gli alberi avevano il ruolo di contenere i vecchi muretti a secco che sono emersi dopo il taglio”, continua la cittadina.

Secondo alcuni cittadini, finora smentiti dalle dichiarazioni degli assessori, dietro la costruzione dei campi da padel ci sarebbe una società riconducibile ad Antonio Cassano, l'ex attaccante della Sampdoria, ma questa per il momento sembra essere una voce di corridoio.

Francesco Li Noce


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium