/ Municipio Centro Est

Municipio Centro Est | 22 novembre 2022, 14:17

Auto all'Acquasola, Campora: "Parcheggio solo sulla parte asfaltata", l'opposizione: "Il Comune ritiri l'ordinanza"

Si torna a parlare delle auto all'Acquasola. Campora: "Non si può parcheggiare nella parte storica"

Il sit in davanti al parcheggio dei giorni scorsi

Il sit in davanti al parcheggio dei giorni scorsi

Il caso delle auto all'Acquasola è stato trattato questo pomeriggio in consiglio comunale con l'interrogazione del consigliere del Movimento 5 Stelle Fabio Ceraudo che ha interrogato l'assessore alla mobilità e all'ambiente Matteo Campora in merito alla decisione del Comune di aprire una parte del parco alle auto dei magistrati a causa dei lavori di ristrutturazione del parcheggio del tribunale.

Campora ha risposto ricordando che si tratta di una sistemazione provvisoria dovuta ai lavori.

Era necessario trovare uno spazio per il parcheggio anche per questioni di sicurezza, visto che i lavori sono necessari in concomitanza con il processo sul crollo del ponte Morandi”. Il Comune ha modificato l'ordinanza prevedendo che le auto possano parcheggiare solamente nella parte asfaltata e non più, come avveniva all'inizio dell'apertura del parco alle auto, nella parte storica del parco. “Con la riapertura del palazzo di giustizia questa situazione sarà superata, ma si farà attenzione a evitare gli sconfinamenti. Per scongiurarli è stata messa una barriera”.

Ci risulta che anche l'altra zona faccia parte del parco, - ha replicato Ceraudo - e non dovrebbe essere utilizzata a tale scopo, lo dice la legge a tutela del patrimonio del 1991. Visto che c'è già stato un esposto, per evitare danni erariali invito il Comune a tornare indietro sulla sua decisione”.  

Francesco Li Noce


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium