/ Attualità

Attualità | 26 maggio 2023, 12:38

Corteo USB, circa 300 manifestanti in piazza contro precarietà, carovita e all'invio di armi

Tra i partecipanti anche diversi comitati cittadini, da "Con i piedi per terra" a "La parte che c'è" per sottolineare le difficoltà dei diversi quartieri

Corteo USB, circa 300 manifestanti in piazza contro precarietà, carovita e all'invio di armi

“Alzare i salari, abbassare le armi” è uno degli slogan del corteo organizzato da USB - Unione sindacale di base per questa mattina a Genova. Sono circa 300 le persone che sono scese in piazza nel quartiere di Sampierdarena per manifestare "contro le drammaticità che affliggono il paese: inflazione a doppia cifra, precarizzazione del lavoro e disoccupazione, morti bianche, carovita". 

In piazza ci sono anche diverse realtà del territorio: dal comitato “Con i piedi per terra” a “La parte che c’è”, oltre agli studenti di Osa. Ognuno impegnato a portare a conoscenza l’intera cittadinanza di quello che sta capitando ai diversi quartieri, dal progetto per la Funivia di Forte Begato alla questione del trasferimento dei depositi chimici a Ponte Somalia.  

Come consigliere municipale ho deciso di partecipare e di metterci la faccia - spiega Mariano Passeri -. Abbiamo messo uno striscione, ben visibile dalla sopraelevata, in cui abbiamo scritto che ‘Sampierdarena non è un deposito’, un simbolo che serve a ricordare quel che sta capitando. Inoltre voglio esprimere il mio appoggio e sostegno a quelle che sono le tematiche calde di questo corteo, come il caro bollette e la contrarietà all'invio di armi”.

La sopraelevata Aldo Moro è stata chiusa in direzione ponente per circa un’ora per consentire il transito dei manifestanti. 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium