/ Attualità

Attualità | 04 gennaio 2024, 08:00

Il fascino senza tempo di Trenidea, l’unico negozio di ferromodellismo della Liguria (Video)

Da semplice giocattolo a oggetto da collezione: il titolare Buttafava ci racconta come l’hobby per i modellini si sia trasformato in un lavoro ereditando l’attività commerciale di via di Vallechiara con una storia di oltre quarant’anni

Il fascino senza tempo di Trenidea, l’unico negozio di ferromodellismo della Liguria (Video)

Nel cuore di del centro di Genova, in via di Vallechiara, da Largo Zecca, sorge un luogo intriso di nostalgia e passione: Trenidea. Un negozio che da più di 40 anni cattura l'attenzione di appassionati e curiosi, con la sua vetrina adornata da affascinanti modellini di trenini e stazioni. Un luogo che ha visto crescere generazioni di ammiratori, da bambini a adulti.

Daniele Buttafava, l'attuale custode di questa oasi di ferromodellismo, porta avanti con passione questa attività unica in tutta il nord ovest.

“Ho rilevato questa attività da quattro anni, questa è un’attività che esiste da 43 anni - ci racconta Buttafava - Io sono un ferromodellista da sempre e mi sono sempre servito in questo negozio, per varie vicissitudini nella mia precedente attività sono rimasto senza lavoro e il vecchio gestore, ormai anziano, mi ha proposto di rilevare il negozio. Ho accettato e sono contento di averlo fatto perché, essendo appunto l’unica attività rimasta del genere in Liguria, funziona molto bene e poi se uno trova lavoro nell’hobby in cui ha sempre creduto penso sia il massimo”.

Come si è avvicinato a questo hobby?

“Da bambino ho sempre avuto questa passione, il nonno mi portava in stazione a vedere i treni, papà pure. Se non mi ci portavano li trascinavo a vederli. Ho sempre avuto questa mania e poi negli anni non l’ho mai mollata e l’ho solo che approfondita”.

Questa è una delle poche se non l’unica realtà ligure che si occupa di modellismo giusto? 

“Sì, parliamo di ferromodellismo. Questa è l’unica attività esistente da Ventimiglia fino a Viareggio e anche da Milano fino a qua o da Torino a venire qua il primo che si incontra sono io, non ce ne sono altre attività di questo tipo perché è un genere che è molto di nicchia, anche se in Liguria è molto praticato il ferromodellismo: subito dietro la Lombardia è la regione dove c’è l’esistenza dei maggiori hobbisti di questo genere. Basta saper stare sul mercato perché è un articolo che non non ha molto ricarico come può avere un qualsiasi altro tipo di giocattoli, è un articolo che nasce già caro e quindi si gioca molto sulla quantità e fortunatamente qui la quantità c’è e funziona”. 

Il mercato del ferromodellismo ha vissuto una trasformazione negli anni, passando da essere considerato principalmente un giocattolo a diventare un hobby prediletto soprattutto da adulti. Buttafava riflette su questa evoluzione, notando il cambiamento nel pubblico che ora è composto principalmente da appassionati adulti, attratti dalla precisione e dall'attenzione ai dettagli.

Come è cambiato questo mercato negli anni? 

“È cambiato tanto perché mentre prima, fino agli anni ’80, era considerato più che altro un giocattolo adesso invece è considerato un hobby praticamente per adulti. Sono pochi giovani che si avvicinano ferro modellismo anche perché ha dei costi abbastanza elevati, sono molto schietto su questo, quindi il giovane è trattenuto dai costi. Il mio pubblico è un pubblico che sa cosa vuole. Chi viene e chi sa cosa cerca e viene con delle pretese ben precise: vuole quel modello di quella macchina, di quella marca e sa che qui lo può trovare”. 

Marco Garibaldi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium