/ Attualità

Attualità | 16 giugno 2019, 09:50

Addio cimici invadenti: per combatterle arriva la vespa samurai

Si tratta del Trissolcus japonicus, una particolare specie priva di pungiglione. Si scommette sugli insetti antagonisti per debellare l'invasione delle cimici asiatiche

Addio cimici invadenti: per combatterle arriva la vespa samurai

La decisione arriva dalla Commissione Agricoltura del Senato: per evitare l'invasione delle cimici marmorate asiatiche - insetto che sta preoccupando terribilmente agricoltori e possessori di frutteti - i senatori hanno dato il via libera all'introduzione di un'antagonista che possa combatterle in modo del tutto naturale. Si tratta del Trissolcus japonicus, la cosiddetta vespa samurai, anch'essa proveniente dall'Oriente.

Secondo le rilevazioni effettuate da Coldiretti, l'invasione di cimici asiatiche produce ingenti danni ai raccolti: si tratta, nel periodo da luglio a settembre di ogni anno, di quasi il 40% della produzione. Un danno che colpisce sia Nord che Centro. Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna devono fare i conti con l'insetto proveniente da Cina, Giappone, Taiwan e Corea e che va a colpire soprattutto meli, peri, kiwi, peschi, ciliegi, albicocchi e piante da vivai.

Si parla tecnicamente di "specie aliena" poiché non presente prima in Italia. Per questo motivo è stato difficile trovare antagonisti naturali. Con il via libera della Commissione Agricoltura al Senato, la vespa samurai (priva di pungiglione) entrerà nel nostro ecosistema per eliminare il più possibile la piaga da cimici. L'unico rischio è che questo insetto, nuovo nelle nostre zone, potrebbe predare anche altre specie autoctone già presenti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium