/ Cultura

Cultura | 26 settembre 2018, 17:07

Dalla matita del genovese Serio Cabella nasce Beo lo Scarabeo

Le avventure del coraggioso e solare insetto sarà in grado di raccontare ai più piccoli problemi "da grandi" con un linguaggio pieno di magia e sensibilità

Dalla matita del genovese Serio Cabella nasce Beo lo Scarabeo

Può un fumetto per bambini parlare dei grandi temi della realtà? Sergio Cabella risponde a questa domanda scrivendo e disegnando “Beo, lo scaraBeo”, un fumetto a misura di bambino che narra le avventure di un curioso scarabeo stercorario alla scoperta del mondo.

Beo lo scarabeo, edito da ManFont, appartiene alla collana dedicata ai piccoli lettori la MiniManFont e verrà presentato, per la prima volta, al Treviso Comic Book Festival, che si terrà dal 27 al 30 settembre.

Beo è uno scarabeo, ottimista quanto ostinato, che si aggira per il sottobosco con la sua palla di sterco, tipica caratteristica dello scarabeo stercorario. Durante il suo cammino, Beo si scontrerà con le bellezze e le insidie del sottobosco e sarà così che incontrerà Fungo, il suo nuovo grande amico, e gli farà compagnia finché Fungo, troppo stanco, si accascerà al suolo.  La storia narra la gioia della scoperta con semplicità e leggerezza, insegnandoci che le nuove avventure possono nascondere delle insidie ma anche piacevoli sorprese.

Il focus centrale del fumetto vede protagonista l’amicizia fra Beo e Fungo, due esseri così distanti che fanno della diversità la loro ricchezza. Vivono entrambi nel bosco, respirano la stessa aria, fanno parte dello stesso meraviglioso mondo tanto che, come dice Fungo, la pioggia ha un po’ del loro odore. Con un tocco poetico e un finale lieto viene anche affrontato il tema della fine di tutte le cose, del tempo che passa e di alcune sorprese che solo il tempo può regalarci.

Il volume è arricchito da un’appendice finale che ci spiega come nasce un libro a fumetti, con alcune pagine dedicate ai primi bozzetti di Beo, cui si aggiunge una parte fotografica che racconta ai bambini più curiosi, con un taglio storico e scientifico, le caratteristiche di questo interessante e tenace insetto e del suo amico fungo.  Sono queste gli ingredienti che rendono Beo lo scarabeo di Sergio Cabella, un racconto per immagini completo e interessante, a metà strada fra realtà e fantasia.

Sergio Cabella (Genova – classe 1965), prima di arrivare alla creazione di Beo, accumula un’esperienza più che decennale nell’ambiente Disney, scrivendo e disegnando centinaia di storie a fumetti, soprattutto quelle dedicate ai famosi paperi disneyani.  Sergio Cabella ha anche collaborato con Piemme per le avventure di Geronimo Stilton, con Rimbow per le Winx e Huntik e con Ferrero per la progettazione di sorprese Kinder.  In tutto ciò, Sergio non poteva farsi sfuggire l’insegnamento e, attualmente, collabora con la Scuola internazionale di Comics di Genova e di Torino.

RG

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium