/ Politica

Politica | 22 ottobre 2018, 14:34

Il Pd: "Il Mise intervenga per la ricollocazione dei 26 lavotatori di New Log"

La presa di posizione del Partito Democratico sui lavoratori in subappalto per Postel a seguito della chiusura della sede di Multedo, che rischiano di rimanere senza posto di lavoro

Il Pd: "Il Mise intervenga per la ricollocazione dei 26 lavotatori di New Log"

Questa mattina i rappresentanti dei lavoratori della Cooperativa New Log hanno incontrato i capigruppo in Comune delle varie forze politiche per rappresentare loro il concreto rischio per 26 dipendenti di rimanere senza sbocchi a seguito dei processi di riorganizzazione di Postel, per cui New Log lavora in subappalto.\

"Questi lavoratori - scrive il Pd in un comunicato stampa dedicato alla vicenda - hanno perso il posto di lavoro. Parliamo di 26 persone che erano impiegate nella sede di Multedo che la controllata di Poste ha deciso di chiudere. Da 38 giorni i dipendenti di New Log sono in presidio permanente davanti ai cancelli di Postel. È assurdo che un’azienda pubblica (Postel), controllata da un’altra azienda pubblica (Poste), a sua volte controllata dal Governo non si faccia minimamente carico né della ricollocazione, né di un equo indennizzo di questi lavoratori ed è ancora più grave che ciò avvenga oggi in una città come Genova, che dopo il crollo del ponte Morandi versa in una situazione di grave crisi occupazionale ed economica".

"Pretendiamo - si legge in conclusione della nota stampa - una risposta dal Mise e chiediamo un accordo di programma che leghi New Log, Metra, il consorzio che ha subappaltato a New Log il lavoro, Postel e le istituzioni locali in un progetto certo di ricollocazione dei lavoratori".  

RG


Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium