/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2018, 14:58

Demolizione ponte, Bucci: "Niente cariche esplosive e ricostruzione in parallelo"

Il commissario Bucci: "Per la parte su via Porro le cose sono più complicate. Decideranno i tecnici, ma penso che si possa procedere tra demolizione e ricostruzione in parallelo"

Demolizione ponte, Bucci: "Niente cariche esplosive e ricostruzione in parallelo"

Il sindaco e commissario per la ricostruzione Marco Bucci, dopo aver annunciato che per il 15 dicembre inizieranno i lavori di demolizione del ponte Morandi, precisa che i lavori non comprenderanno l'uso di cariche esplosive, ma che "per la parte su via Porro le cose sono più complicate. Decideranno i tecnici, ma penso che si possa procedere tra demolizione e ricostruzione in parallelo, iniziando a ricostruire la parte ovest mentre si demolisce quella est".

Prima, però, occorre il dissequestro del viadotto da parte della Procura: "Possiamo pensare di far dissequestrare prima la parte ovest e iniziare a demolirla - ha detto Bucci - e poi procedere con la parte est, quella sopra le case". 

Al massimo entro i primi mesi del 2020 il sindaco auspica che il nuovo ponte sarà pronto.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium